Tag Archives: Generale



Cinema gratis all’aperto a Roma – casa del genima

Per tutti coloro che amano il cinema, quest’estate offrirà la fantastica opportunità di godere di alcuni indimenticabili  film gratuitamente presso il cinema all’aperto. Se vi capita di fare una passeggiata pomeridiana a Villa Borghese, potete prendervi una pausa e dirigervi alla Casa del Cinema, dove è anche possibile prendere una consumazione nel giardino.

I film sono tutti proiettati in lingua originale, con i sottotitoli in italiano. Il programma della Casa del Cinema prevede un tema diverso per ogni giorno della settimana:

  • Lunedì: Shakespeare, con film come A midsummer night’s sex comedy di Woody Allen e Giulio Cesare con Marlon Brando
  • Martedì: Ciao Maschio: film italiani della nuova generazione di attori
  • Mercoledì: tributo al regista italiano Michelangelo Antonioni
  • Giovedì: film dedicati alle personalità femminili e serate consacrate alle donne: Yentle con Barbra Streitsand, Victor Victoria con Julie Andrews, Boy’s don’t cry con Hillary Swank
  • Venerdì: film dedicati alla danza quali Billy Elliot, Top Hat con Fred Astaire, Tango di Carlos Saura
  • Sabato: chiuso
  • Domenica: film della Universal Pictures e della Paramount: The legendary Hollywood Sunset Boulevard con Gloria Swanson, The war of the worlds di Orson Welles, We’re not angels con Humprey Bogart

Per consultare il programma completo: http://www.casadelcinema.it/?event=9-settimane-e-mezzo-estate-alla-casa-del-cinema

Quando: dal 3 luglio al 29 agosto. Le proiezioni iniziano di solito alle 21:00 o 21:30. 

Dove: Casa del Cinema, Largo Marcello Mastroianni, 1, entrata Piazzale del Brasile

Come arrivare: BUS 490 – 491 – 495 – C3 – 88 – 95 – 116

METRO Linea A:  Barberini (più vicina), Spagna, Flaminio

PAULINA CEBALLOS

Traduzione: Fabiana Panin



Nasoni – Le piccole fontane di Roma

I “nasoni” sono le caratteristiche fontanelle pubbliche che si incontrano per le strade del centro di Roma e che distribuiscono acqua potabile gratuita. Solo all’interno delle mura ce ne sono quasi trecento, che dissetano turisti e romani durante le calde estati della capitale.

Il simpatico nome è dovuto alla tipica forma ricurva del rubinetto, che lo fa sembrare appunto un grande naso.

Fecero la loro prima apparizione alcuni anni dopo l’Unità d’Italia, quando dal sindaco dell’Urbe venne l’iniziativa di realizzare delle fontanelle cilindriche in ghisa. Uno dei “nasoni” più antichi (e ancora perfettamente funzionante) è quello di piazza della Rotonda, vicino al Pantheon.

Inizialmente però (ancor prima di assumere il noto soprannome) questi distributori di acqua pubblica erano costituiti da tre bocchette e altrettanti cannelli d’uscita, decorati da una testa di drago. È possibile vederne una ricostruzione moderna in una strada del centro, che non a caso si chiama via delle Tre Cannelle.