Tag Archives: fanghi



Le Terme di Cotilia

via Salaria 1/A  km 102

La  stazione termale di  Cotilia si trova a 3 km dal borgo medievale di Castel Sant’Angelo, in provincia di Rieti. L’utilizzo delle aquae cutiliae iniziò già in età romana, quando l’imperatore Vespasiano fece costruire una struttura termale,i cui resti sono ancora visibili. Il complesso, comprendeva una piscina di 60×24 m. Nei pressi dell’area archeologica (a 2 km circa dalle terme) si trova il laghetto di Paterno, di forma circolare, testimone  dell’origine carsica della zona ,alimentato da sorgenti sotterranee.Meta assai rinnomata in epoca romana: le menzionano Varrone, Tito Livio, Virgilio e Seneca. L’attività termale, per lungo tempo abbandonata, riprese alla fine dell’800, con una minuscola struttura che fu distrutta dopo pochi anni da un’inondazione. Un nuovo impianto di piccole dimensioni venne costruito negli anni Trenta e nuovo impulso si ebbe a partire dal 1970. L’attuale stabilimento è composto da due strutture che sorgono in un rigoglioso parco (la prima ospita l’albergo e le cure fango-balneoterapiche, l’altra, di fronte, le cure inalatorie e idropiniche) a cui si è aggiunto di recente un centro di riabilitazione motoria.

Indicazioni terapeutiche delle acque di Cotilia 

Malattie del fegato e delle vie biliari, della pelle, dell’apparato digerente, dell’apparato locomotore, dell’apparato respiratorio, dell’apparato urinario e del ricambio, ginecologiche.

Le cure termali
Aerosol, bagni terapeutici, cure idropiniche, docce nasali, fanghi, humage, idromassaggi, idropercorso, inalazioni caldo-umide, insufflazioni, irrigazioni nasali, irrigazioni vaginali, nebulizzazioni, politzer crenoterapico, ventilazioni polmonari.

Le altre cure
Acquaticità, chinesiterapia, consulenza, educazione alla salute, ginnastica respiratoria, idrochinesiterapia, massaggi, riabilitazione, terapie fisiche.

info tel. 0746603036

fax 0746603176

Termini di Ricerca: