Roma arDente: La Cornucopia a Trastevere

(roby)

Ce ne sono poche nella vita, purtroppo, di serate folli (nel senso buono) e senza pensieri, in cui essere ‘portate’ senza doversi preoccupare di nulla, ma sentirsi, invece, libere, felici e un po’ pazze, ma comunque al sicuro. Una di quelle serate in cui sentite che il mondo è vostro, nonostante tutto, e che nulla può farvi veramente del male.

Ecco, avete capito allora che quella era la mia serata, cominciata a cena a La Cornucopia, ristorante con una bella veranda in una delle piazze più romantiche e appartate di Trastevere che… si sa, è sempre Trastevere! La cornucopia, tra l’altro, è una composizione che in araldica significa abbondanza, concordia e felicità… gli ingredienti ideali per una serata come questa!

Gli eccessi che avrebbero caratterizzato la serata, diventata facilmente nottata, erano evidenti già nell’abbondanza degli antipasti misti di pesce: polpo bollito, insalata di mare, salmone marinato, polpetti alla luciana, calamari con funghi, per ricordarne solo alcuni (impossibile ricordarli tutti senza aver preso appunti) serviti con una certa sveltezza e una grande simpatia dal personale mai eccessivo né invadente.

Si trattava di una cena organizzata a menu fisso di pesce, che lasciava spazio a quella voglia di libertà e spensieratezza di cui parlavamo poco fa: neppure il ‘pensiero’ di dover scegliere cosa ordinare… fantastico! A coronare la sfilata di antipasti, anche enormi vassoi di frutti di mare con crostini, quelli in realtà un po’ poco saporiti.

Poteva andare già bene così, ma si prosegue inesorabilmente con gli spaghetti ai frutti di mare, tanti, ben conditi e con qualche pachino (lo dico per chi è della scuola del total white) e poi con il rombo in crosta di patate che era molto buono: morbido, soffice, ben cotto, con la carne che faceva da contrasto alla croccantezza delle patate a sfoglia sottilissima.

Solo il dessert era a scelta: abbondante anche il sorbetto al limone che ho scelto io (e che proprio non mi entrava) e le torte, tutte fatte in casa. Molte hanno optato per la panna cotta, disponibile in varie ‘salse’: frutta, cioccolato e caramello. Non so a quanto ammontasse il conto, comprensivo di vino bianco e caffè per tirare fino all’alba (ripeto: era la mia serata) ma credo sulla quarantina a testa.

La Cornucopia
Piazza in Piscinula, 18
00153 – Roma
Tel. 06/5800380
www.ristorantecornucopia.comristorantecornucopia@gmail.com

Foto | Flickr

Roma arDente: La Cornucopia a Trastevere é stato pubblicato su 06blog.it alle 09:00 di mercoledì 26 settembre 2012. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.

Be Sociable, Share!