Gita fuori porta: le castagnate nel Lazio

(roby)


Questo fine settimana si entra proprio a pieno titolo nelle atmosfere autunnali: indovinate, infatti, qual è la grande protagonista delle feste che si trovano in giro per la regione? Esatto, la castagna, che cade dall’albero nel periodo in cui cadono anche i capelli, afferma la saggezza popolare.

Quindi, con un bel taglio corto ci predisponiamo a passare l’inverno gustandone i sapori, da molti mesi dimenticati: partiamo dalla nostra provincia e andiamo a Roccagiovine, all’interno del parco dei Monti Lucretili, dove si svolge nel weekend la 42.ma sagra della castagna. Qui, tra un marrone e l’altro, si respira ancora l’aria dell’Antica Roma cantata dal poeta Orazio, che aveva una villa da queste parti, e testimoniata dai resti del tempio della Dea Vacuna, un’antichissima divinità di origini sabine, protettrice del riposo dopo i lavori effettuati nelle campagne.

Insomma, l’atmosfera resta bucolica anche nell’abitato, sul quale svetta il castello, un tempo di proprietà degli Orsini e ora della famiglia Del Gallo, e che si snoda attorno alla chiesetta dei flagellanti con affreschi del ’700 e alla fontana della piazza centrale, donata intorno alla metà dell’800.

Compie 50 anni, invece la sagra della castagna di Montelanico, che nel fine settimana si accende di carboni dove sfrigolano a lungo succulente caldarroste che non aspettano altro che di essere mangiate dai visitatori. E lungo i vicoli del paesino, facente parte della comunità montana dei Monti Lepini, non è raro incontrare pittori che immortalano sulle tele le suggestioni dell’evento e maestri vinai che vi faranno brindare con un bicchiere colmo della loro ultima fatica.

Se preferite le atmosfere romantiche lacustri, allora forse per voi è meglio la 23.ma sagra delle castagne a Rocca di Papa, dove, nell’attesa che questi ottimi frutti siano cotti a puntino, sullo sfondo di un panorama che spazia dal lago alla città di Roma fino al mare, potrete visitare una mostra dedicata a Fabrizio De Andrè, assistere a una sfilata, a un’esibizione di artisti di strada o a un concerto, e curiosare tra i banchi del mercatino dell’artigianato allestito per l’occasione. In chiusura di weekend non mancheranno, come rito vuole, i classici fuochi d’artificio.

Foto | Flickr

Gita fuori porta: le castagnate nel Lazio é stato pubblicato su 06blog.it alle 09:00 di venerdì 19 ottobre 2012. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.

Be Sociable, Share!