Monthly Archives: October 2015



Chi è Francesco Paolo Tronca, nuovo commissario di Roma

chi è francesco paolo tronca

Nella nomina di Francesco Paolo Tronca, prefetto di Milano, a commissario di Roma, c’è davvero qualcosa di emblematico dei tempi che corrono. La narrazione che imperversa in questi mesi è quella di Roma città semi-fallita e Milano città che sta vivendo la sua primavera. E allora cosa c’è di meglio che nominare il prefetto del capoluogo lombardo commissario della Capitale dopo il decadimento di Marino?

Le parole di Alfano, che ha chiesto a Tronca di fare sì che “il Giubileo sia come l’Expo” non fanno che rafforzare questa narrazione, molto semplicistica ma inevitabile; adesso il compito di mantenere le aspettative spetta proprio a Francesco Paolo Tronca, siciliano di 63 anni.

prosegui la lettura

Chi è Francesco Paolo Tronca, nuovo commissario di Roma pubblicato su 06blog.it 30 ottobre 2015 22:54.



Sondaggi politici 2015: cosa ne pensano i romani di Marino?

Ignazio Marino si dimette da sindaco, anzi no: ritira le dimissioni. Nel frattempo si scopre che è indagato dalla procura, il Pd non fa un passo indietro ed è probabile che il primo cittadino della Capitale venga sfiduciato dai suoi stessi consiglieri. In un caos memorabile, la domanda cui è interessante rispondere è: ma i romani cosa ne pensano?

In aiuto ci vengono due sondaggi: il primo è stato trasmesso questa mattina da Agorà e realizzato da Ixè. In questo caso prevalgono i pareri negativi sul sindaco: addirittura il 57% dei romani pensa che il sindaco abbia sbagliato a ritirare le dimissioni (“Ci vuole un cambiamento”), solo il 23% ritiene che abbia fatto bene, la restante parte (20%) “non sa o non risponde”.

prosegui la lettura

Sondaggi politici 2015: cosa ne pensano i romani di Marino? pubblicato su 06blog.it 30 ottobre 2015 14:59.



Domenica 1 novembre 2015, prima domenica del mese, ingresso gratuito nei musei civici per tutti i residenti a Roma Capitale e nell’area della Città Metropolitana

editoriale_670Domenica 1 novembre torna l’ingresso gratuito nei musei civici per i residenti a Roma e nella Città Metropolitana con un ampio ventaglio di mostre.
Tornano anche gli appuntamenti di MAMMA CULT con visite guidate per famiglie

Queste le mostre visitabili gratuitamente:

Nelle sale dei Musei Capitolini tre grandi artisti italiani dialogano nella mostra Raffaello Parmigianino Barocci. Metafore dello sguardo. Dipinti, disegni e stampe raccontano l’influenza di Raffaello sull’opera del Parmigianino e di Federico Barocci, entrambi ricordati dalle fonti più antiche come eredi dell’artista urbinate.

Al Museo di Roma in Palazzo Braschi sono da visitare le mostre War is over! L’Italia della Liberazione nelle immagini dei U.S. Signal Corps e dell’Istituto Luce, 1943-1946, dove immagini e filmati d’epoca raccontano la guerra attraverso i suoi protagonisti, italiani e americani, e il confronto tra due differenti punti di vista, e L’incanto della fotografia. Le collezioni Silvio Negro e Valerio Cianfarani al Museo di Roma: 90 opere dei due collezionisti mostrano l’incanto di una Roma di fine ‘800,decadente e immortale, dove l’antico convive con il moderno.

Da visitare alla Galleria d’Arte Moderna di via Francesco Crispi, la preziosa collezione permanente di arte dell’Ottocento e prima metà del Novecento arricchita dalla mostra Artisti dell’Ottocento – Temi e riscoperte con un “focus” di due sale sul pittore romano Arturo Noci.

Tre sono le mostre in corso al Museo di Roma in Trastevere: Mc Mafia-mafia, camorra e ‘ndrangheta nella storia del fumetto, un racconto sulla criminalità e sull’impegno contro le mafie nella produzione fumettistica dal secondo dopoguerra ad oggi; Stories. Andy Rocchelli ripercorre il lavoro del fotogiornalista, attraverso i temi caldi della Primavera araba e delle rivolte in Ucraina; infine K & K – František Krátký e Pavel Kopp, due sguardi sull’Italia. Un secolo di fotografia nelle immagini di due boemi mostra i cambiamenti urbanistici e sociali di alcune località della Penisola tra fine ‘800 e ’900.

Il cibo è protagonista ai Mercati di Traiano che, in occasione dell’EXPO 2015, ospitano L’eleganza del cibo. Tales about food and fashion. Nello stesso sito è presente una retrospettiva dedicata ai marmi dello scultore uruguayano Pablo Atchugarry.

A Villa Torlonia la mostra Mario Sironi e le illustrazioni per il “Popolo d’Italia” 1921-1940, presenta un Sironi inedito, in veste di “disegnatore politico”, dopo la sua adesione agli ideali del regime.

Al Museo Pietro Canonica ultimo giorno per visitare Antonia Di Giulio. Appunti di Pittura, dialogo tra i dipinti della pittrice e le sculture di Pietro Canonica.

Il Museo Bilotti ospita tre mostre: Cultura Domestica. Un progetto di Las Mitocondria, in cui si indaga con ironia, la difficoltà delle donne nel conciliare lavoro e vita privata; Speculum: la materia e il suo doppio, compendio di 20 opere di Marco Angelini, che dialogano idealmente tra loro a coppie; Urbs Picta – la Street Art a Roma, fotografie di Mimmo Frassineti sul tema dello spazio urbano modificato dalla Street Art.

Vasta scelta per l’arte contemporanea al MACRO.
Nella sede di via Nizza molteplici sono le proposte: in corso la XIV edizione di Fotografia – Festival Internazionale di Roma sul tema del presente: in un mondo in costante accelerazione, la fotografia si presenta come arte privilegiata per fissare e definire il presente. Da visitare anche Koki Tanaka. A Vulnerable Narrator, Deferred Rhythms. Deutsche Bank’s “Artist of the Year” 2015, ampia personale dell’artista giapponese, Artisti in Residenza 2015, progetto che vede Emanuela Ascari e il collettivo Gli Impresari – vincitori del bando “Programma Artisti in Residenza” 2015 – soggiornare presso il Museo e aprire al pubblico il loro studio. Presenti anche diverse installazioni da quella di Inés Fontenla, Albedo sul tema dell’acqua, bene collettivo e patrimonio da preservare, a quella di Gianfranco Baruchello, Come la quercia, incentrata sull’albero della Cuccagna come realtà immaginata e pensata, per finire con la video installazione Untitled, 2009 di Beatrice Pediconi, parte del progetto Opere della collezione MACRO #1. L’altra metà dell’arte. Un percorso al femminile nella collezione MACRO, ospitato nelle Sale della Collezione.

Nella sede di Testaccio il MACRO ospita le due esposizioni CosmicaMente di Alberto Di Fabio, dove lo spazio museale diventa uno spazio astronomico, e Dalla materia alla luce di Cristiano Pintaldi, noto per la sua tecnica di scomposizione dell’immagine in pixel, per ricreare immagini digitali su tela.

Non rientra nelle gratuità la mostra “Nutrire l’impero. Storie di alimentazione da Roma a Pompei“, ideata in occasione dell’EXPO 2015, che racconta all’Ara Pacis il mondo dell’alimentazione in età imperiale quando, intorno al bacino del Mediterraneo, ebbe inizio la prima globalizzazione dei consumi.

Arricchisce l’offerta culturale di questa domenica il ritorno di MAMMA CULT, visite guidate per genitori e figli:

Alle ore 11.00 ai Musei Capitolini visita allo storico appartamento dei Conservatori, i resti dell’antico Tempio di Giove Capitolino fino alla statua equestre originale del Marco Aurelio.
Appuntamento Piazza del Campidoglio sotto la statua del Marco Aurelio // Durata 2 ore

Alle ore 15.00 ai Mercati Di Traiano – Museo Dei Fori Imperiali un affascinante percorso nella Roma Antica negli spazi dei Mercati di Traiano.
Appuntamento Ingresso museo, Via IV Novembre 94 // Durata 1 ora e mezza

Costo Visita guidata adulto € 12,00 (incluso auricolare), ingresso al museo secondo tariffazione vigente per adulti, gratuito per bambini.

INFO MUSEI
Ingresso previa esibizione di valido documento che attesti la residenza.
Tel. 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00); www.museiincomuneroma.it

Iniziativa ideata e promossa dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Servizi museali Zètema Progetto Cultura.



Ignazio Marino indagato per gli scontrini

Ignazio Marino ritira le dimissioni, sfida Matteo Renzi e il Partito Democratico (pronto a sfiduciarlo in consiglio comunale) e scopre anche di essere indagato per quella vicenda degli scontrini che sembrava già essersi chiusa con un nulla di fatto. Stando a quanto riporta oggi Repubblica, Marino fin da mercoledì era consapevole di essere indagato dalla procura di Roma per peculato e concorso in falso in atto pubblico.

Una delle ragioni per cui Marino, adesso, si ritroverebbe indagato sarebbe da cercare nelle tesi che il sindaco ha sostenuto durante le quattro di dichiarazioni spontanee alla procura del 19 ottobre: tesi che avrebbero paradossalmente complicato il suo quadro, per esempio affermando la falsità delle sue firme in calce a numerosi giustificativi, prassi delle sue segretarie che lui conosce e consente.

prosegui la lettura

Ignazio Marino indagato per gli scontrini pubblicato su 06blog.it 30 ottobre 2015 09:25.



Al via i lavori di restauro della scalinata di Trinità dei Monti

piazza di spagna inizio novecento

Roma, 7 ottobre 2015 - BULGARI  E IL COMUNE DI ROMA ANNUNCIANO L’AVVIO DEI LAVORI DI RESTAURO DELLA SCALINATA DI TRINITÀ DEI MONTI

Jean-Christophe Babin, Amministratore Delegato del Gruppo Bulgari, ed Ignazio Marino, sindaco di Roma, annunciano oggi l’inizio dei lavori di restauro conservativo della scalinata di Trinità dei Monti.
Il progetto nasce  grazie all’accordo siglato con il Comune a marzo 2014 che prevedeva una donazione da parte dell’Azienda di 1,5 milioni di Euro. Obiettivo dell’operazione è riportare all’originaria bellezza uno dei monumenti più famosi della città di Roma e un luogo altamente simbolico per la Maison. Proprio in prossimità della scalinata, a Via Sistina,  il fondatore della Maison Sotirio Bulgari si stabilì con la famiglia alla fine dell’Ottocento e nel 1884  inaugurò il suo primo negozio, poi affiancato da altri due punti vendita in Via Condotti. Successivamente, nel 1923,  la boutique in Via Condotti 10 è divenuta l’unico negozio Bulgari a Roma e la scalinata ha continuato per decenni a collegarla con la casa della famiglia Bulgari.

percorsi trinita  area di cantiereIl progetto di restauro è stato redatto dai tecnici della Sovrintendenza Capitolina che hanno anche la Direzione tecnico-scientifica della realizzazione dei lavori, affidati a Il Cenacolo S.r.l., e che saranno completati entro la fine della primavera del 2016.
Per tutta la durata dei lavori, il collegamento tra piazza della Trinità dei Monti e Piazza di Spagna sarà garantito dalle rampe di S. Sebastianello e Mignanelli.
Considerata l’apertura dell’Anno Giubilare della Misericordia, dopo un primo periodo di chiusura completa, al fine di consentire ai milioni di turisti e pellegrini che giungeranno a Roma di  poter transitare sulla storica Scalinata e al contempo rendere visibili le operazioni di restauro, a partire dal 7 dicembre nelle ore diurne verrà resa accessibile una delle due rampe laterali della scalinata all’interno dell’area di cantiere. (Planimetria con il percorso pedonale aperto dal 7 dicembre)
Il percorso consentirà di godere della spettacolare vista sulla Barcaccia e via dei Condotti; sarà protetto da pannelli trasparenti, analoghi a quelli che delimiteranno  il cantiere su piazza di Spagna, e verrà chiuso a un mese circa dalla conclusione dei lavori per consentire la rifinitura complessiva del restauro.
Le operazioni previste sono finalizzate non solo alla pulitura, consolidamento e protezione di tutte le superfici lapidee ma anche a garantire la sicurezza di chi la percorre con il recupero funzionale delle gradinate.

Jean-Christophe Babin, Amministratore Delegato del Gruppo Bulgari, ha così commentato: “E’ con grande emozione che annunciamo l’inizio dei lavori di restauro della Scalinata di Trinità dei Monti, il progetto con cui Bulgari ha voluto rendere omaggio alla sua città in occasione del suo 130° Anniversario, celebrato nel 2014.  Il ricchissimo patrimonio di archeologia, arte ed  architettura di Roma è da sempre un’inesauribile fonte di ispirazione per le nostre collezioni, pertanto l’avvio di questa straordinaria opera di mecenatismo dedicata ad un luogo che rappresenta il cuore della nostra storia  segna, ancora una volta, il legame indissolubile tra Bulgari e la Città Eterna.

Dopo questo importante intervento a cura della Sovrintendenzadichiara il sindaco di Roma Ignazio Marinorestituiremo alla città un luogo simbolo di Roma in Italia e nel mondo. Un regalo che dobbiamo alla generosità della maison Bulgari e che ci giunge in un anno particolarmente importante per la Capitale, come quello del Giubileo della Misericordia. L’Anno Santo sarà per milioni di pellegrini anche l’occasione per ammirare i tesori di Roma e apprezzare l’impegno di questa Amministrazione per valorizzare il patrimonio culturale della città attraverso il sodalizio con eccellenze dell’impresa come Bulgari”.

1853 TRINITA DEI MONTIProgettata come raccordo scenografico fra le pendici della collina del Pincio – dominata dalla chiesa di Trinità dei Monti – e la sottostante Piazza di Spagna, la scalinata è stata costruita tra il 1723 e il 1726.   Una volta completata, è divenuta una delle mete predilette da Romani e turisti per le passeggiate in centro. A partire dagli anni ’50, quando la Città Eterna si è trasformata in set a cielo aperto, il monumento ha ospitato  scene indimenticabili di pellicole entrate  nella storia del cinema come Vacanze Romane (W. Wyler), Le Ragazze di Piazza di Spagna (L. Emmer), C’eravamo tanto amati (E. Scola) fino a To Rome with love di Woody Allen, per citarne solo alcuni. Numerose foto dell’epoca della Dolce Vita ritraggono le stelle del cinema mentre percorrono la scalinata  per poi fare tappa da Bulgari in Via Condotti inseguite dai paparazzi, alimentando così la fama internazionale del gioielliere come emblema del savoir faire italiano. Un gioiello architettonico tanto amato da Bulgari da divenire lo sfondo suggestivo di una campagna pubblicitaria della Maison degli anni’60 che immortalava una favolosa collana in platino con rubini e diamanti.

Per saperne di più, consultare la nota della Sovrintendenza capitolina con la storia di Trinità de’ Monti, cenni sui restauri precedenti, stato attuale del monumento e descrizione dei nuovi interventi.



Al via i lavori di restauro della scalinata di Trinità dei Monti

piazza di spagna inizio novecento

Roma, 7 ottobre 2015 - BULGARI  E IL COMUNE DI ROMA ANNUNCIANO L’AVVIO DEI LAVORI DI RESTAURO DELLA SCALINATA DI TRINITÀ DEI MONTI

Jean-Christophe Babin, Amministratore Delegato del Gruppo Bulgari, ed Ignazio Marino, sindaco di Roma, annunciano oggi l’inizio dei lavori di restauro conservativo della scalinata di Trinità dei Monti.
Il progetto nasce  grazie all’accordo siglato con il Comune a marzo 2014 che prevedeva una donazione da parte dell’Azienda di 1,5 milioni di Euro. Obiettivo dell’operazione è riportare all’originaria bellezza uno dei monumenti più famosi della città di Roma e un luogo altamente simbolico per la Maison. Proprio in prossimità della scalinata, a Via Sistina,  il fondatore della Maison Sotirio Bulgari si stabilì con la famiglia alla fine dell’Ottocento e nel 1884  inaugurò il suo primo negozio, poi affiancato da altri due punti vendita in Via Condotti. Successivamente, nel 1923,  la boutique in Via Condotti 10 è divenuta l’unico negozio Bulgari a Roma e la scalinata ha continuato per decenni a collegarla con la casa della famiglia Bulgari.

percorsi trinita  area di cantiereIl progetto di restauro è stato redatto dai tecnici della Sovrintendenza Capitolina che hanno anche la Direzione tecnico-scientifica della realizzazione dei lavori, affidati a Il Cenacolo S.r.l., e che saranno completati entro la fine della primavera del 2016.
Per tutta la durata dei lavori, il collegamento tra piazza della Trinità dei Monti e Piazza di Spagna sarà garantito dalle rampe di S. Sebastianello e Mignanelli.
Considerata l’apertura dell’Anno Giubilare della Misericordia, dopo un primo periodo di chiusura completa, al fine di consentire ai milioni di turisti e pellegrini che giungeranno a Roma di  poter transitare sulla storica Scalinata e al contempo rendere visibili le operazioni di restauro, a partire dal 7 dicembre nelle ore diurne verrà resa accessibile una delle due rampe laterali della scalinata all’interno dell’area di cantiere. (Planimetria con il percorso pedonale aperto dal 7 dicembre)
Il percorso consentirà di godere della spettacolare vista sulla Barcaccia e via dei Condotti; sarà protetto da pannelli trasparenti, analoghi a quelli che delimiteranno  il cantiere su piazza di Spagna, e verrà chiuso a un mese circa dalla conclusione dei lavori per consentire la rifinitura complessiva del restauro.
Le operazioni previste sono finalizzate non solo alla pulitura, consolidamento e protezione di tutte le superfici lapidee ma anche a garantire la sicurezza di chi la percorre con il recupero funzionale delle gradinate.

Jean-Christophe Babin, Amministratore Delegato del Gruppo Bulgari, ha così commentato: “E’ con grande emozione che annunciamo l’inizio dei lavori di restauro della Scalinata di Trinità dei Monti, il progetto con cui Bulgari ha voluto rendere omaggio alla sua città in occasione del suo 130° Anniversario, celebrato nel 2014.  Il ricchissimo patrimonio di archeologia, arte ed  architettura di Roma è da sempre un’inesauribile fonte di ispirazione per le nostre collezioni, pertanto l’avvio di questa straordinaria opera di mecenatismo dedicata ad un luogo che rappresenta il cuore della nostra storia  segna, ancora una volta, il legame indissolubile tra Bulgari e la Città Eterna.

Dopo questo importante intervento a cura della Sovrintendenzadichiara il sindaco di Roma Ignazio Marinorestituiremo alla città un luogo simbolo di Roma in Italia e nel mondo. Un regalo che dobbiamo alla generosità della maison Bulgari e che ci giunge in un anno particolarmente importante per la Capitale, come quello del Giubileo della Misericordia. L’Anno Santo sarà per milioni di pellegrini anche l’occasione per ammirare i tesori di Roma e apprezzare l’impegno di questa Amministrazione per valorizzare il patrimonio culturale della città attraverso il sodalizio con eccellenze dell’impresa come Bulgari”.

1853 TRINITA DEI MONTIProgettata come raccordo scenografico fra le pendici della collina del Pincio – dominata dalla chiesa di Trinità dei Monti – e la sottostante Piazza di Spagna, la scalinata è stata costruita tra il 1723 e il 1726.   Una volta completata, è divenuta una delle mete predilette da Romani e turisti per le passeggiate in centro. A partire dagli anni ’50, quando la Città Eterna si è trasformata in set a cielo aperto, il monumento ha ospitato  scene indimenticabili di pellicole entrate  nella storia del cinema come Vacanze Romane (W. Wyler), Le Ragazze di Piazza di Spagna (L. Emmer), C’eravamo tanto amati (E. Scola) fino a To Rome with love di Woody Allen, per citarne solo alcuni. Numerose foto dell’epoca della Dolce Vita ritraggono le stelle del cinema mentre percorrono la scalinata  per poi fare tappa da Bulgari in Via Condotti inseguite dai paparazzi, alimentando così la fama internazionale del gioielliere come emblema del savoir faire italiano. Un gioiello architettonico tanto amato da Bulgari da divenire lo sfondo suggestivo di una campagna pubblicitaria della Maison degli anni’60 che immortalava una favolosa collana in platino con rubini e diamanti.

Per saperne di più, consultare la nota della Sovrintendenza capitolina con la storia di Trinità de’ Monti, cenni sui restauri precedenti, stato attuale del monumento e descrizione dei nuovi interventi.



Alberone: fallisce la posa del nuovo leccio (VIDEO)

data-width="100%"
data-ratio="655/437"
data-allowfullscreen="true"
data-nav="none"
data-thumbmargin="10"
data-thumbborderwidth="3"
data-glimpse="0"
data-keyboard="false"
data-fit="scaledown"
data-click="false"
data-hash="false"
data-loop="true"
> data-img="http://th.06blog.it/IsEhNGbAhVOxysTozxKFbT3F5V4=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/c/c87/img_20151029_114357.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/k82ax9JVSjpgUPaDPjOYJOwLBoE=/64x64/http://media.06blog.it/c/c87/img_20151029_114357.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/PajI9ScUB0dIHep0UKfGwVZQZTA=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/c/c87/img_20151029_114357.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/c/c87/img_20151029_114357.jpg"
data-desc="">

data-img="http://th.06blog.it/RKoJtQuVJ8oQvbqrGVLe3h3SdMQ=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/9/971/img_20151029_114715.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/1mNhRMJs-t08ceApKamlqjGG9GA=/64x64/http://media.06blog.it/9/971/img_20151029_114715.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/GoPz4jFurNa80nuo10YwXS7AY4A=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/9/971/img_20151029_114715.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/9/971/img_20151029_114715.jpg"
data-desc="">

data-img="http://th.06blog.it/Q9Z-1wFzSTOROFqzcXx0bTnInog=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/7/707/img_20151029_114737.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/5hiiLWPxpJk-Cyj3GF0cFIc8Wfs=/64x64/http://media.06blog.it/7/707/img_20151029_114737.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/EQyP-syCmpHjZyLQT9_OU5vcGiQ=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/7/707/img_20151029_114737.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/7/707/img_20151029_114737.jpg"
data-desc="">

data-img="http://th.06blog.it/HsVa45OQ6Uddca0PZrQEmjiPHTY=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/6/6fe/img_20151029_115821.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/LJak2FyUZnUP42j7dH4q8CTh1NQ=/64x64/http://media.06blog.it/6/6fe/img_20151029_115821.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/Ab2iLxGHGug750xaU5kxxkoFwCY=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/6/6fe/img_20151029_115821.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/6/6fe/img_20151029_115821.jpg"
data-desc="">

data-img="http://th.06blog.it/IXVRXl_BIBT0pmsCuU1oenSGn3M=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/2/291/img_20151029_115826.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/J7q1g0mnrIVwmstPmeVvsZdS6gU=/64x64/http://media.06blog.it/2/291/img_20151029_115826.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/E6MNC9qW32uS4bMcgqOCl-Ik7DQ=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/2/291/img_20151029_115826.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/2/291/img_20151029_115826.jpg"
data-desc="">

data-img="http://th.06blog.it/-eVP7rcMN1g1eyjiPixdk1VIFgA=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/5/576/img_20151029_115848.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/d1Sl3ZwoNXoAyOwyzcgzG9pIOY0=/64x64/http://media.06blog.it/5/576/img_20151029_115848.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/qGn7NqvjDypE-Wvk-KPH5k-ki8E=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/5/576/img_20151029_115848.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/5/576/img_20151029_115848.jpg"
data-desc="">

data-img="http://th.06blog.it/Kk5weSuIpaEfRUyRaxghYv1CPTU=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/d/da7/img_20151029_120026.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/9zA-10HdDEuJs2l8dkq8sca4daU=/64x64/http://media.06blog.it/d/da7/img_20151029_120026.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/F89Ga9ZBfLsI0kRYM6KSoxL389c=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/d/da7/img_20151029_120026.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/d/da7/img_20151029_120026.jpg"
data-desc="">

Prosegue la maledizione dell’Alberone. Stamattina era in programma per le 12 la ripiantumazione del nuovo albero scelto come simbolo del quartiere, in piazza dell’Alberone. In perfetto orario è arrivato il camion della ditta incaricata, con sopra il nuovo leccio, accolto subito da un “Anvedi quant’è piccino” da parte degli abitanti del quartiere.

E in effetti il nuovo albero scelto è sembrato se possibile ancora più piccolo di quello morto e sradicato pochi giorni fa. Ma le cose non sono andate come previsto. Dopo aver transennato l’area, gli addetti hanno iniziato le operazioni di scarico dell’albero e di piantumazione, ma dopo pochi minuti qualcosa è andato storto. In fretta e furia l’albero è stato rimesso sul camion e portato via, mentre il perimetro al centro della piazza è stato di nuovo liberato.

Cos’è successo? I più esperti tra i presenti hanno notato degli errori nelle operazioni di posa, altri hanno azzardato che l’albero non fosse in buona salute. In ogni caso, la piantumazione è stata rimandata, forse a oggi stesso ma più probabilmente ai prossimi giorni. Il video testimonia la rapida retromarcia dell’albero, prima al centro della piazza e poi rapidamente sul camion.

prosegui la lettura

Alberone: fallisce la posa del nuovo leccio (VIDEO) pubblicato su 06blog.it 29 ottobre 2015 12:25.

Leggi...


October 29, 2015   Cose da fare a Roma   No comments

Fontana del Babuino: inizia il restauro di una delle “Statue parlanti” di Roma

fontana del babuinoRoma, 29 ottobre 2015
Parte oggi il restauro della Fontana del Babuino, una delle “statue parlanti” di Roma.

MARINELLI: IL NOSTRO IMPEGNO PER LE FONTANE DI ROMA CONTINUA

Continua così, grazie al prezioso apporto dei privati, l’opera di restauro delle bellezze di Roma. In pessimo stato conservativo, il monumento potrà essere restaurato grazie all’elargizione liberale del marchio italiano di abbigliamento di lusso Brioni. I lavori, diretti dalla Sovrintendenza Capitolina, avranno una durata di 50 giorni e saranno realizzati dalla Giacomo Casaril, ditta specializzata nel restauro di materiali lapidei, per un costo complessivo di 25.000 euro.
Il nostro impegno per le Fontane storiche di Roma continuaha dichiarato l’Assessore alla Cultura e allo Sport Giovanna Marinellisono il simbolo di questa città e ci rappresentano in tutto il mondo. Dopo Fontana di Trevi, Quattro Fontane, la Fontana del Quirinale, ora anche quella del Babuino. Il ruolo dei mecenati è un sostegno fondamentale, vitale, che ci permette di salvaguardare e valorizzare la nostra grande bellezza, ringrazio per questo il noto marchio Brioni”.
Brioni
Fondato a Roma nel 1945, Brioni è riconosciuto come il più prestigioso marchio di abbigliamento italiano di lusso per l’uomo, un’autorità nell’eleganza maschile. Sotto la guida dell’Amministratore Delegato Gianluca Flore e del Direttore Creativo Brendan Mullane, Brioni disegna, sviluppa e realizza esclusivi capi Su Misura e collezioni sartoriali ready-to-wear, borse, piccola pelletteria, scarpe, occhiali e profumi. I prodotti Brioni sono distribuiti in Europa, Asia e America, dove un numero crescente di boutique gestite in proprio affianca la distribuzione wholesale nei selezionati department stores. Nel corso della sua storia Brioni è stato, ed è ancora oggi, un punto di riferimento per il mondo dell’intrattenimento, delle Istituzioni e del business, in Italia e all’estero, apprezzato da clienti fedeli, incluse numerose personalità di Hollywood, Capi di Stato e capitani d’industria. Brioni è parte di Kering, gruppo leader mondiale nell’abbigliamento e accessori di Lusso, Sport & Lifestyle.

Maggiori informazioni sulla fontana

Leggi...


October 29, 2015   Cose da fare a Roma   No comments

Fontana del Babuino: inizia il restauro di una delle “Statue parlanti” di Roma

fontana del babuinoRoma, 29 ottobre 2015
Parte oggi il restauro della Fontana del Babuino, una delle “statue parlanti” di Roma.

MARINELLI: IL NOSTRO IMPEGNO PER LE FONTANE DI ROMA CONTINUA

Continua così, grazie al prezioso apporto dei privati, l’opera di restauro delle bellezze di Roma. In pessimo stato conservativo, il monumento potrà essere restaurato grazie all’elargizione liberale del marchio italiano di abbigliamento di lusso Brioni. I lavori, diretti dalla Sovrintendenza Capitolina, avranno una durata di 50 giorni e saranno realizzati dalla Giacomo Casaril, ditta specializzata nel restauro di materiali lapidei, per un costo complessivo di 25.000 euro.
Il nostro impegno per le Fontane storiche di Roma continuaha dichiarato l’Assessore alla Cultura e allo Sport Giovanna Marinellisono il simbolo di questa città e ci rappresentano in tutto il mondo. Dopo Fontana di Trevi, Quattro Fontane, la Fontana del Quirinale, ora anche quella del Babuino. Il ruolo dei mecenati è un sostegno fondamentale, vitale, che ci permette di salvaguardare e valorizzare la nostra grande bellezza, ringrazio per questo il noto marchio Brioni”.
Brioni
Fondato a Roma nel 1945, Brioni è riconosciuto come il più prestigioso marchio di abbigliamento italiano di lusso per l’uomo, un’autorità nell’eleganza maschile. Sotto la guida dell’Amministratore Delegato Gianluca Flore e del Direttore Creativo Brendan Mullane, Brioni disegna, sviluppa e realizza esclusivi capi Su Misura e collezioni sartoriali ready-to-wear, borse, piccola pelletteria, scarpe, occhiali e profumi. I prodotti Brioni sono distribuiti in Europa, Asia e America, dove un numero crescente di boutique gestite in proprio affianca la distribuzione wholesale nei selezionati department stores. Nel corso della sua storia Brioni è stato, ed è ancora oggi, un punto di riferimento per il mondo dell’intrattenimento, delle Istituzioni e del business, in Italia e all’estero, apprezzato da clienti fedeli, incluse numerose personalità di Hollywood, Capi di Stato e capitani d’industria. Brioni è parte di Kering, gruppo leader mondiale nell’abbigliamento e accessori di Lusso, Sport & Lifestyle.

Maggiori informazioni sulla fontana

Leggi...


October 29, 2015   Cose da fare a Roma   No comments

Restauro della Fontana di Trevi: da martedì via le impalcature

data-width="100%"
data-ratio="655/437"
data-allowfullscreen="true"
data-nav="none"
data-thumbmargin="10"
data-thumbborderwidth="3"
data-glimpse="0"
data-keyboard="false"
data-fit="scaledown"
data-click="false"
data-hash="false"
data-loop="true"
> data-img="http://th.06blog.it/ratSURcmga5tFdKI_xUAAQ1ONNc=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/8/8dd/gettyimages-451762128.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/g6y8p0HzgFGpUQcb33upy_4fvaY=/64x64/http://media.06blog.it/8/8dd/gettyimages-451762128.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/yJU2KjZXZmHrmaZcuC9WDhrsfzg=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/8/8dd/gettyimages-451762128.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/8/8dd/gettyimages-451762128.jpg"
data-desc="">

data-img="http://th.06blog.it/hljR6uJTK_9kI5D3SyvR9ieSQHg=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/5/59c/gettyimages-481778778.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/j5oUwpKtHwam-OV5_hy6Eq4YbB4=/64x64/http://media.06blog.it/5/59c/gettyimages-481778778.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/0JMlkrjgpOfk23mPccZvemFcKeM=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/5/59c/gettyimages-481778778.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/5/59c/gettyimages-481778778.jpg"
data-desc="">

data-img="http://th.06blog.it/Q7Jx4NnLNWtd5lzfN-49qGrfhCQ=/fit-in/655x437/http://media.06blog.it/e/e9d/gettyimages-481778766.jpg"
data-thumb="http://th.06blog.it/guN4GpobIPkWaNXkYGXi1uscA3A=/64x64/http://media.06blog.it/e/e9d/gettyimages-481778766.jpg"
data-full="http://th.06blog.it/UkQk4WRPnA9Rtkr_f6XgsA0mrF8=/fit-in/origx800/http://media.06blog.it/e/e9d/gettyimages-481778766.jpg"
data-orig="http://media.06blog.it/e/e9d/gettyimages-481778766.jpg"
data-desc="">



Da martedì prossimo la Fontana di Trevi tornerà libera dalle impalcature che la ingabbiano da più di un anno, da quando cioè sono iniziati i lavori di restauro interamente finanziati dalla Maison Fendi. La Fontana è stata prima circondata dai ponteggi, poi sono state costruite passerelle sospese e gabbie di plexiglass per fornire ai turisti la possibilità di avvicinarsi al monumento nonostante i lavori in corso.

Martedì verranno tolte anche le ultime impalcature e la Fontana settecentesca, voluta da Papa Clemente XII per portare l’Acqua Vergine nel cuore della città, tornerà a splendere a beneficio dei turisti e dei romani.

I lavori sono iniziati a luglio 2014, ed è stata subito aperta una prima passerella per consentire ai turisti di avvicinarsi al monumento. I lavori hanno prima riguardato la parte superiore della fontana, che è stata liberata dalle impalcature lo scorso febbraio, per poi spostarsi sulla vasca e sulle sculture della parte inferiore. Rispetto a restauri analoghi (come anche quello che la stessa fontana ha subito negli anni ’80) oltre ad avere tempi relativamente brevi (e rispettati), questo è stato trattato come un evento, seguito tramite monitor sulla piazza, il sito internet dedicato e una App.

prosegui la lettura

Restauro della Fontana di Trevi: da martedì via le impalcature pubblicato su 06blog.it 29 ottobre 2015 10:52.

Leggi...