Monthly Archives: September 2015



Domenica 4 ottobre: i Musei Civici di Roma aderiscono alla “Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo 2015”

famiglie al museoDomenica 4 ottobre: i Musei Civici di Roma aderiscono a F@mu 2015 “Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo 2015”

TORNA LA DOMENICA GRATUITA PER I RESIDENTI

Un giorno in cui godere la visita al museo in modo speciale: giocando e imparando con tutta la famiglia. A Roma, come in tutta Italia, a genitori e figli è offerta la preziosa opportunità di scoprire, o riscoprire, insieme i capolavori e le storie del patrimonio capitolino, in una dimensione di divertimento e confronto.

Domenica 4 ottobre il Sistema Musei Civici di Roma aprirà le porte alle famiglie di romani e turisti aderendo alla F@Mu 2015, la GIORNATA NAZIONALE DELLE FAMIGLIE AL MUSEO, ideata dal portale KIDS ART TOURISM, cui partecipano diversi comuni e circuiti museali del Paese. L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura.
Tutte le attività sono gratuite con prenotazione obbligatoria al numero 060608, ad eccezione di Villa di Massenzio, Museo delle Mura e Museo di Civico di Zoologia.

Quest’anno, inoltre, la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo coincide con la PRIMA DOMENICA DEL MESE, giorno in cui l’ingresso nei Musei in Comune è gratuito per tutti i residenti a Roma e nella Città Metropolitana.

Si potranno così visitare le collezioni permanenti e le mostre in corso. Non rientrano nelle gratuità la mostra Nutrire l’impero. Storie di alimentazione da Roma a Pompei al Museo dell’Ara Pacis e le attività del Planetario Gonfiabile di Technotown.

NUTRIAMOCI DI CULTURA PER CRESCERE” è il tema, legato all’Expo, che ispira la GIORNATA NAZIONALE DELLE FAMIGLIE di quest’anno e che dà modo di avvicinare bambini e famiglie al complesso mondo della storia e dell’arte e ai musei. I musei civici di Roma propongono, come luoghi simbolici di ristoro per la mente e per l’anima, un “servizio” con diversi “menu” per la conoscenza e l’esperienza dell’arte: il cibo rappresentato nell’arte, le testimonianze archeologiche e artistiche che fanno comprendere i diversi modi di alimentarsi nella storia, ma soprattutto l’arte come cibo per eccellenza, che nutre l’uomo in modo “integrale”.
L’arte è cibo per gli occhi, per la mente, per la sensibilità, ma più di ogni altra cosa, è cibo dell’anima.

Negli oltre venti appuntamenti proposti, bambini e famiglie saranno accolte dai curatori dei musei e dagli operatori per svolgere insieme attività educative divertenti alla scoperta delle collezioni. Oltre alla possibilità di seguire attraverso visite e laboratori temi legati alla storia dell’alimentazione e alla rappresentazione in arte del cibo, grandi e piccini avranno anche l’occasione di condividere in autonomia la visita al museo.

Di seguito gli appuntamenti in programma

• Presso il Museo di Casal de’ Pazzi il laboratorio Il focolare dei Neanderthal avvicinerà i bambini attraverso il gioco alle abitudini alimentari e conviviali dell’uomo di Neanderthal: un’ occasione per scoprire i diversi aspetti legati alla nutrizione, all’approvvigionamento e alle tecniche di cottura nella preistoria, attraverso il gioco.

• Al cibo nel tempo, dall’antichità all’EXPO 2015 sarà dedicato l’originale percorso nel Museo dei Fori-Mercati di Traiano, dove sarà illustrato il rapporto tra il nutrimento e la rappresentazione nell’arte di frutti, cereali e vite a partire dai rilievi esposti nel Museo, provenienti dal Foro di Cesare, per arrivare ad alcuni esempi della moda nel Novecento e nel Duemila. Il commercio e le modalità di trasporto di vino e cerali nel mondo romano potranno essere compresi attraverso l’illustrazione di diverse tipologie di anfore conservate nella suggestiva cisterna seicentesca del convento di Santa Caterina da Siena, dove è allestita la collezione Dressel, famosa raccolta di anfore da trasporto romane, da poco aperta al pubblico.

• Nel Museo dell’Ara Pacis, guidati dal curatore del museo, sarà possibile trovare la risposta ad alcune domande: quali cibi arrivavano a Roma, come erano trasportati e distribuiti, come si allestivano  le mense degli antichi romani? L’itinerario didattico per bambini e genitori affronterà queste tematiche attraverso la ricca serie dei materiali esposti nella mostra Nutrire l’impero: storie di alimentazione da Roma a Pompei con plastici, ricostruzioni, filmati e i tanti oggetti originali da Roma, Ostia, oltre che da Pompei, Ercolano e Oplontis.

• Al museo come in un luogo di ristoro per “assaggiare” il ricco “menu” delle collezioni. Assaggiamo il Napoleonico? Una visita al Museo con la famiglia, è il titolo dell’attività che si svolgerà al Museo Napoleonico. Nell’arco della giornata gli operatori saranno a disposizione delle famiglie e offriranno spunti diversi per la conoscenza della grande varietà di dipinti, sculture abiti, arredi ambientati all’interno di una casa nobiliare di inizio Novecento.

• Come catturare le immagini della bellezza di Roma? In Caccia al topos al Museo di Roma i bambini dopo aver visto dal cortile del Museo la veduta d’insieme di Piazza Navona, potranno andare alla ricerca, come in un gioco, di quadri raffiguranti la piazza nelle sale del museo, catturare le immagini con il telefono cellulare e poi  trovare le differenze tra i luoghi e le forme della città del passato e il contesto contemporaneo.

• Sempre al tema di cibo e arte è dedicato l’itinerario nelle collezioni del Museo di scultura antica Giovanni Barracco, ideato in maniera stimolante per il pubblico dei grandi e dei piccoli, come una storia dell’alimentazione nel mondo antico, attraverso opere che si riferiscono sia all’ambito domestico che a quello rituale del culto funerario.

• Al Museo delle Mura, nella mattinata, due archeologhe/storiche dell’arte saranno a disposizione del pubblico per dare suggerimenti su un percorso di visita Il cibo del legionario, incentrato sulla vita e in particolare sull’alimentazione dei soldati: come vivevano? cosa mangiavano? come combattevano? Una tavola appositamente allestita mostrerà alcuni degli alimenti di cui si nutrivano i soldati: grano o gallette, carne conservata, posca. Le attività del Museo saranno ulteriormente arricchite da una  Caccia al tesoro – a cura dell’Ente Parco Regionale Appia Antica.

• Alla Villa di Massenzio nell’arco della giornata sarà possibile sperimentare, attraverso l’attività La residenza imperiale di Massenzio: la mensa dei ricchi, i giochi che si svolgevano nell’antichità all’interno del Circo e i passatempi a cui si dedicavano gli spettatori durante le pause degli spettacoli. Genitori e figli potranno cimentarsi nel gioco del “Tris” o “Filetto”.

• La bellezza come nutrimento dell’anima è il filo conduttore della visita ai Musei Capitolini – Centrale MontemartiniNutriamoci di bellezza: la Centrale Montemartini svela i suoi tesori – dove in un affascinante itinerario nel tempo, i giovani visitatori saranno condotti alla scoperta dei tesori di uno dei musei più suggestivi della città, in cui le statue degli dei e degli eroi dell’antica Roma convivono con gli imponenti macchinari del recente passato industriale.

• Ai Musei Capitolini due diverse attività: una visita dialogata per bambini per scoprire la storia di Romolo e Remo, gemelli diversi in una strana famiglia. I ragazzi dai dieci anni in su e i loro genitori potranno assistere insieme alla lezione spettacolo, collegata ai temi sviluppati dalla mostra l’Età dell’Angoscia. Gli imperatori dell’età dell’angoscia…o meglio: se li conosci li eviti!

• Al Menu d’artista è dedicata l’iniziativa del Museo Pietro Canonica a Villa Borghese che permetterà di conoscere dettagli sui pranzi e banchetti ufficiali a cui lo scultore Pietro Canonica ha partecipato durante la sua lunga carriera di autore di ritratti di re e regine, capi di stato e uomini illustri in paesi lontani, comunque difficili da raggiungere agli inizi del Novecento: dalla Russia alla Turchia, dall’Iraq al Sudamerica.

• A Villa Torlonia un percorso guidato Dalle cucine della famiglia Torlonia agli orti di Rachele Mussolini porterà genitori e bambini a conoscere le trasformazione nel tempo di spazi, arredi e verde dedicati al cibo e alla preparazione delle pietanze.

• Altre attività sono principalmente dedicate alla scoperta di temi delle collezioni nei diversi musei: dalle visite alle mostre di MACRO, alle vetrate policrome della Casina delle Civette, ai soggetti che ritraggono la famiglia, come nel quadro Una domenica al Pincio elemento centrale della visita proposta alla Galleria d’Arte Moderna. Al Museo Bilotti attraverso il gioco che coinvolgerà bambini e genitori sarà possibile avvicinarsi all’arte di Giorgio de Chirico. Al Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina saranno illustrati aspetti di vita e relazioni familiari di Giuseppe Garibaldi nella visita All’ombra di Garibaldi. Vivere con un eroe. Uno sguardo inedito sul mito di Garibaldi attraverso gli occhi speciali dei suoi eredi.

• Open day al Museo di Zoologia, che presenterà gli appuntamenti della prossima stagione, ricca di novità per vivere la Scienza all’insegna del divertimento. Nelle postazioni allestite lungo il percorso museale e nello ZooLab gli educatori saranno a disposizione di adulti e bambini che vorranno sperimentare, giocare e conoscere le nuove attività del week-end del Museo di Zoologia: “Scienza Divertente”, “Scienza in Famiglia” e “Detective in Museo”.

Ai bambini che parteciperanno alle attività sarà distribuito il Taccuino dell’esploratore dei Musei realizzato in occasione di F@mu 2015

Aderiscono alla F@Mu 2015:
Musei Capitolini, Musei Capitolini Centrale Montemartini, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Museo dell’Ara Pacis, Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, Museo delle Mura, Museo di Roma, Museo di Roma in Trastevere, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Museo Napoleonico, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Villa di Massenzio, Galleria d’ Arte Moderna, Musei di Villa Torlonia (Casina delle Civette, Casino dei Principi e Casino Nobile, Museo della Scuola Romana), MACRO, Museo di Zoologia, Museo di Casal De Pazzi.

Per maggiori informazioni
www.museiincomuneroma.it
www.famigliealmuseo.it



Roma, naviga in auto sul Tevere: bloccato 40enne italiano (Foto)

auto-sul-tevere-questura-di-roma.jpg

Un cittadino italiano di 40 anni è stato bloccato nella tarda mattinata di domenica scorsa mentre stava navigando sul fiume Tevere, nel tratto tra Ponte Vittorio e Ponte Milvio, a bordo di un’insolita imbarcazione: un natante ricavato dalla scocca di un’automobile.

A renderlo noto, con tanto di immagine che documenta questa insolita impresa, è la Questura di Roma. L’uomo, dopo la segnalazione dei Vigili del Fuoco, è stato bloccato e accompagnato presso il commissariato Borgo per tutti gli accertamenti del caso, mentre il curioso mezzo di trasporto è stato messo in sicurezza dagli stessi Vigili del Fuoco.

prosegui la lettura

Roma, naviga in auto sul Tevere: bloccato 40enne italiano (Foto) pubblicato su 06blog.it 30 settembre 2015 11:59.



Sciopero trasporti Roma oggi: lo stato in tempo reale

termini-giardinetti.jpg

2 ottobre 2015: Lo stato del servizio metro e autobus in tempo reale.




prosegui la lettura

Sciopero trasporti Roma oggi: lo stato in tempo reale pubblicato su 06blog.it 02 ottobre 2015 09:40.



Vendeva gli abiti usati raccolti in strada: maxi multa per l’Ama

bidoneama.png

Pensavate che i grandi bidoni gialli nelle strade di Roma – spesso a poca distanza da chiese e Caritas – servissero per donare ai poveri gli abiti usati? È una credenza comune tra i romani, ma non corrisponde alla verità: quei bidoni sono gestiti dall’Ama come parte del servizio di raccolta differenziata. A differenza però da quanto accade con plastica, vetro e altro, gli abiti venivano messi in vendita dai consorzi che si occupano della raccolta, e per questo l’Antitrust ha comminato all’azienda municipalizzata romana 100.000 euro di multa. Altri 100.000 al consorzio Sol.Co e 10.000 al consorzio Bastiani.

Ama è stata ritenuta responsabile per non aver verificato il comportamento dei consorzi a cui era affidato il compito di manutenere i bidoni e gestire la destinazione degli abiti raccolti. I consorzi, a loro volta, sono stati accusati di aver apposto sui cassoni di loro competenza adesivi con diciture equivoche come “I materiali in buono stato saranno recuperati come indumenti”, “grazie per il vostro aiuto”, aiutaci ad aiutare” – diciture che, secondo l’Antitrust, erano ingannevoli in quanto facevano pensare che la raccolta avesse scopi umanitari, influenzando così il comportamento dei cittadini.

prosegui la lettura

Vendeva gli abiti usati raccolti in strada: maxi multa per l’Ama pubblicato su 06blog.it 30 settembre 2015 10:43.



Metro C: il Comune deciderà sul cantiere di via Ipponio

cantiere-via-amba-aradam-piazzale-ipponiojpg

Continua la battaglia degli abitanti di via Ipponio contro il cantiere della Metro C che rischia non solo di deturpare i giardini della via, con alberi monumentali curati da tutto il quartiere, ma anche di rappresentare un problema per la salute di chi vive nell’area. Il comitato “Ipponio Verde”, che da tempo si batte per avere un cantiere “sostenibile” ha infatti presentato alla segreteria dell’Assessore ai Trasporti e alla Mobilità Stefano Esposito, una planimetria alternativa per il cantiere logistico che Metro C progetta di installare nell’area di Piazzale Metronio e Via Ipponio.

I giardini di viale Ipponio, già pesantemente deturpati dai lavori in corso, nel 2010 sono stati dati in adozione dal Comune all’associazione Ipponio Verde, ma ora tutto l’impegno degli abitanti rischia di svanire perché il consorzio Metro C ha deciso di utilizzare l’area per costruire un deposito per i mezzi di lavoro (altamente inquinanti, e che sarebbero posizionati a pochi metri dalle finestre delle abitazioni), dei materiali di risulta degli scavi e delle auto dei dipendenti.

prosegui la lettura

Metro C: il Comune deciderà sul cantiere di via Ipponio pubblicato su 06blog.it 29 settembre 2015 12:30.



Roseto comunale. Apertura straordinaria dal 4 al 18 ottobre

ROMA MAGGIO 2008. ROSETO COMUNALE . FOTO © MARTINA CRISTOFANIRoseto comunale. Apertura straordinaria dal 4 al 18 ottobre

Dal 4 al 18 ottobre il Roseto comunale sarà aperto al pubblico – in via straordinaria – nei seguenti orari:
– dal lunedi al giovedì dalle ore 09.00 alle 16.00
– venerdi, sabato e domenica dalle ore 09.00 alle 18.00

L’ingresso al Roseto è libero e gratuito.

Info:
Via di Valle Murcia, 6, 00153 Roma
Tel. 065746810 – fax 0657135413
rosetoromacapitale@comune.roma.it  
Pagina del Roseto



Great Street Art in Rome

There’s a big difference between simple tagging with spray paint and genuine street art. Rome has both, but in recent years the bona fide street art has moved more into the spotlight on the world stage. There’s even a big section on Rome’s official tourism website now detailing neighborhoods to visit to see some of the city’s best street art. Here’s a look at some of the best places in Rome to see street art.

Ostiense

"The Swimmer" in Ostiense, above a fish shop

“The Swimmer” in Ostiense, above a fish shop. Creative commons photo by Bruno via Flickr.

The Ostiense neighborhood is in the southern part of Rome, and includes the Pyramid of Cestius and the Roma Ostiense train station. Some of the artists whose work you can see on the sides of buildings, bridges, and overpasses are Sten+Lex, Blu, Kid Acne, JB Rock, and Gaia, among others. Both the Outdoor Urban Art Festival and 999 Contemporary are responsible for sparking renewed interest in the area, inviting both Italian and international street artists to leave their marks.

Trastevere

The Trastevere neighborhood is on the opposite side of the river from the historic center of Rome, just to the south of Vatican City. It’s one of the places tourists typically visit anyway, and for this reason it’s more crowded and less industrial – which doesn’t suit most street artists. There aren’t as many murals in Trastevere as in other parts of the city, but they do exist. Look for works by Diamond, Omino71, and Mr. Klevra on a tour of Trastevere.

Pigneto

Two watchers in Pigneto

Two watchers in Pigneto. Creative commons photo by Davide Costanzo via Flickr.

The Pigneto neighborhood is roughly to the east of the Colosseum, fanning out behind Termini station. It’s a primarily industrial area full of street art, some of which is by artists who not only live in Rome but in the Pigneto area itself. Here, you’ll find works by Alice Pasquini, Sten+Lex, Invader, Alt97, Uno, and Hopnn.

Tor Marancia

Painted building in Tor Marancia

Painted building in Tor Marancia. Creative commons photo by (Waiting for) Godot via Flickr.

Tor Marancia is a housing project that’s become a tourist attraction thanks entirely to the enormous street art murals on the sides of the apartment buildings. The Big City Life project brought 20 international artists to the site in early 2015, and the end result is 11 buildings with unique pieces of artwork. The site is south of Rome’s city center on Via di Tor Marancia, and you can see art by Seth, Domenico Romeo, Lek & Sowat, Mr. Klevra, Jaz, Jericho, Gaia, Diamond, and more.

San Basilio

The San Basilio neighborhood is northeast of central Rome, and – like the Big City Life project in Tor Marancia – the SANBA project in San Basilio brings artists in to encourage urban renewal. Neighborhood residents contribute ideas to some of the designs, which adorn schools, apartment buildings, and other public structures. You’ll see work by Hitnes, Liquen, and Agostino Iacurci.

Clearly, not all of Rome’s art is inside museums, but there are also plenty of great art tours in Rome covering the world-class galleries in the city.

- Jessica Spiegel

Great Street Art in Rome from Viator Rome



Metro A Roma ferma tra Manzoni e Ottaviano. Crollo a Spagna. Esposito: “Appesi a fortuna”

16.00 – La circolazione è ripartita alle 15.45.

15.05 – Atac comunica che la tratta della linea A coinvolta dovrebbe riaprire alle 17.

prosegui la lettura

Metro A Roma ferma tra Manzoni e Ottaviano. Crollo a Spagna. Esposito: “Appesi a fortuna” pubblicato su 06blog.it 28 settembre 2015 17:40.



Ostia, Libera contro il M5s: “Loro dossier sulla mafia pieno di falsità”

ostia-780x304-620x241.jpg

Su Ostia oramai lo scontro è apertissimo: nei giorni scorsi il M5s Roma ha annunciato che depositerà lunedì un dossier sulla criminalità organizzata presente ad Ostia dal titolo “Mafia e litorale romano: il caso Ostia”.

Nemmeno il caso di annunciarlo, cosa che è spettata alla parlamentare romana Roberta Lombardi, che l’associazione antimafia Libera di Don Ciotti, che sembra venga spesso tirata per la giacchetta all’interno del dossier (che non abbiamo potuto visionare perchè verrà depositato, appunto, solo lunedì). Sul tema sono intervenute persino le alte sfere di Libera, tra cui la presidenza dell’associazione. Gabriella Stramaccioni ha invitato in via ufficiale il M5s a “ritirare entro oggi” (ieri, nda) quanto detto nel dossier a carico di Libera, minacciando azioni legali.

prosegui la lettura

Ostia, Libera contro il M5s: “Loro dossier sulla mafia pieno di falsità” pubblicato su 06blog.it 26 settembre 2015 14:42.



Aggredito e preso a calci e pugni l’autista di un bus Roma-Tpl

Roma-bus-da-deposito

Era alla guida del 447 dalle parti de La Rustica (periferia di Roma est), quando si è trovato bloccato nel passaggio da due auto in doppia fila, una destra e una sinistra. Il resto lo racconta lo stesso autista, Giovanni Ardovini, ai microfoni di Tele Radio Stereo: “Ho suonato perchè volevo che le macchine si spostassero. Una ragazza che si trovava all’interno della macchina ferma a sinistra si mi ha fatto un gesto tipo ‘non mi sposto posso fare come mi pare’. Poi la macchina si è spostata e sono riuscito a passare. Poco dopo però mi sono dovuto fermare di nuovo allo stop. A questo punto l’altro occupante della macchina, non la ragazza, è sceso, è venuto sotto al mio finestrino, e con un pugno ha rotto il vetro che si è sbriciolato”.

I frammenti del vetro gli sono finiti sul volto, facendolo sanguinare, a quel punto ha chiamato l’ambulanza e l’auto di assistenza della sua azienda. Chiudendosi nell’attesa dentro al bus mentre l’aggressore lo intimava di andarsene, dicendogli che non era successo nulla, evidentemente per evitare le conseguenze della sua aggressione.

prosegui la lettura

Aggredito e preso a calci e pugni l’autista di un bus Roma-Tpl pubblicato su 06blog.it 25 settembre 2015 18:59.