Monthly Archives: August 2013



Eur e San Paolo: blitz notturno contro mercato clandestino e parcheggiatori abusivi

La scorsa notte la Polizia locale di Roma Capitale ha eseguito un blitz contro il commercio abusivo in via della Vasca Navale dove si svolge nelle notti di venerdì e sabato un mercato clandestino.

Ottocento persone, per lo più nomadi, gestiscono questo “mercato della notte”. In vendita ci sono merci di ogni tipo: materiali riciclati nei cassonetti, proventi di furti e ricettazione e merce contraffatta.

Durante i controlli sono stati ritrovati oggetti di particolare valore (fotocopiatrici, stampanti, macchine del caffé e gruppi elettrogeni) ancora imballati, di provenienza ignota. I venditori sono stati allontanati e la merce è stata posta sotto sequestro.

L’AMA è intervenuta con tre compattatori per bonificare l’area dai materiali di risulta. Intervento è durato fino alle 3 del mattino. Nel corso delle attività investigative è anche emerso che tutta l’area di tale mercato sarebbe stata gestita da un individuo che avrebbe chiesto da 20 fino a 40 euro in cambio di uno spazio abusivo di commercio nel mercato. Un giro di affari di circa 40mila euro alla settimana.

I venditori, se sprovvisti di contante, erano obbligati a lasciare in pegno un proprio documento, che veniva poi riconsegnato al termine delle attività di mercato. Il blitz è cominciato nella zona dell’Eur, dove sono stati presi di mira i parcheggiatori abusivi.

Fermati 34 abusivi, partendo da piazza Barcellona, proprio al centro tra gli ingressi del Gay Village e Fiesta. Tutti i posteggiatori sono stati multati (765 euro).

L’operazione è stata coordinata dal Vice Comandante del Corpo Antonio Di Maggio e dal Dirigente del XII Gruppo Mario de Sclavis, entrambi presenti sul posto, e hanno visto impiegati trenta agenti dell’ U.O.

Eur e San Paolo: blitz notturno contro mercato clandestino e parcheggiatori abusivi é stato pubblicato su 06blog.it alle 16:03 di sabato 31 agosto 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.










La settimana dei Municipi. Fra proteste e iniziative di buona volontà

Una settimana fra proteste contro le discariche, iniziative di buona volontà per i più bisognosi, emergenza scuola e lotta senza quartiere ai parcheggiatori abusivi, vera piaga della nostra estate capitolina.

Tante le news in questa settimana per la sezione dedicata alla vita e ai problemi ordinari e non dei quartieri della Capitale. Partiamo dalle proteste, attuate o annunciate che siano, contro le discariche romane.

Protestano, innanzitutto, gli abitanti della zona del Divino Amore, per la paventata apertura della discarica a Falcognana (Municipio IX): l’Info Point del No discarica ha organizzato nei giorni scorsi una assemblea pubblica e per il 7 settembre è prevista un’altra iniziativa, una partita di calcio (titolo: “Un calcio alla discarica”) oltre alla manifestazione in centro storico il 21 settembre.

Minacciano una manifestazione di protesta anche gli abitanti di Valle Galeria, se verrà prorogata l’esistenza della discarica Malagrotta (Municipio XII) mentre se ciò non avverrà è prevista comunque una iniziativa pubblica davanti alla discarica il 30 settembre (si parlerà dei problemi ambientali della zona).

Parliamo però anche di iniziative di buona volontà, perchè in settimana è stata rilanciata l’iniziativa Pne a chi serve promosso dalle Acli, ovvero di distribuire ai bisognosi il pane invenduto e destinato a essere buttato via, come da un accordo con l’Unione panificatori.

Progetto che però, dal marzo 2012, è partito definitivamente solo nei Municipio III e Municipio VIII, e che giustamente le Acli e il Comune pensano di estendere anche agli altri, magari creando, come è stato ipotizzato, una rete di esercenti disponibili a donare le proprie eccedenze. Non perdete altro tempo!

Segnaliamo inoltre un problema che ha occupato le pagine dei giornali, quello dei parcheggiatori abusivi che rovinano le notti dei romani che partecipano alle manifestazioni dell’Estate romana all’Eur Municipio IX.

In merito è stata realizzato un reportage dal Messaggero, che parla di “pizzo” richiesto di 1-4 euro, di auto danneggiate per rappresaglia quando la Municipale interviene. Anche in questo caso attendiamo vostre segnalazioni e di sapere come si muoveranno le autorità per intervenire contro questa sciagura degli abusivi.

Siamo in attesa anche di sapere quali saranno le scuole beneficiarie dei fondi provenienti dalla Regione Lazio (14 mln di euro) che saranno assegnati il 30 ottobre prosimo dal Ministero e che andranno, come ha preannunciato Zingaretti, a sanare le situazioni più urgenti. Si parla di sicurezza e di lotta all’amianto, principalmente. Vi terremo aggiornati.

La settimana dei Municipi. Fra proteste e iniziative di buona volontà é stato pubblicato su 06blog.it alle 15:30 di venerdì 30 agosto 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.










Gita fuori porta: a Mentana per la Festa della birra

L’estate è ormai finita? Beviamoci su!

Sono state davvero innumerevoli – forse più degli altri anni?! – le feste della birra che hanno fatto ubriacare da nord a sud, da est a ovest, tutto il Lazio in questa caldissima estate, ma noi abbiamo deciso di andarci solo oggi, per annegare nell’alcol i dispiaceri di questa stagione di vacanze che sta ormai giungendo alla fine.

E così ce ne andiamo a Mentana, precisamente nella frazione di Castelchiodato, dove questo weekend si svolgerà una Festa della birra d’eccezione. L’atmosfera sarà quasi quella di un Oktober Fest anzitempo, con pollo e patate fritte, würstel e crauti per ‘tamponare’ i litri inghiottiti in una sola sera, ma per chi preferisce sapori più nostrani ecco i mitici panini con la pochetta (anche se la zona rinomata per questi è più a sud), salsicce, arrosticini di pecora e pizze fritte.

Il programma della manifestazione – come precisa la pro loco che l’organizza – è questo: bere birra, bere birra, bere birra. Non ci resta, quindi, qualora avessimo la voglia (e la forza) di fare altro, di organizzarci una gita fai-da-.te. A questo proposito ci sarà utile sapere che Castelchiodato è una cittadina antichissima, probabilmente risalente a re Tarquinio, che alcuni studiosi identificano con la mitica Ameriola.

Vi si possono ammirare resti delle mura difensive e del Castello Savelli, la cui parte centrale, andata perduta, è ahimé sostituita da un grande serbatoio dell’acqua. In giro per il centro potrete ammirare le case medievali inglobate in edifici più moderni, e addirittura un forno a legna del 1200. Nelle campagne circostanti, invece, vengono ancora usati i vecchi abbeveratoi per animali. Fuori dall’abitato anche la chiesa di Santa Margherita d’Antiochia (anno Mille) con annesso cimitero.

Foto | Mihr

Gita fuori porta: a Mentana per la Festa della birra é stato pubblicato su 06blog.it alle 09:00 di venerdì 30 agosto 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.










Musei Vaticani: aperture notturne e concerti dal 6 settembre al 25 ottobre 2013

Dal 6 settembre al 25 ottobre 2013, il nuovo ciclo di aperture serali dei Musei Vaticani si accompagna alla programmazione musicale di concerti con Il Bello da Sentire.

La pausa estiva concessa a gran parte della capitale di agosto sta per giungere al termine, e tra quello che torna alla normalità e quello che si concede aperture straordinarie, torna anche un nuovo ciclo di aperture serali dei Musei Vaticani.

Un nuova occasione di tornare a contemplare i tesori custoditi dal Museo Gregoriano Egizio, dal Museo Pio Clementino, e dalle Gallerie Superiori (Candelabri, Arazzi e Carte Geografiche), insieme alle Stanze di Raffaello, l’Appartamento Borgia, la Collezione Arte Religiosa Moderna, e la spendila Cappella Sistina, dopo il tramonto, ogni venerdì dalle 19.00 alle 23.00 (ultimo ingresso 21.30).

Visite fuori orario accompagnate da una musicale novità, con il programma di concerti eseguiti dai giovani musici del Conservatorio di Torino, che spaziano nel repertorio di opere dei grandi compositori di ogni tempo, da Bach a Beethoven, da Chopin a Schubert, solo per citare i più noti, con il ricco programma de Il Bello da Sentire, che potete consultare direttamente on line o scaricare in formato pdf.

Via | Musei Vaticani

Musei Vaticani: aperture notturne e concerti dal 6 settembre al 25 ottobre 2013 é stato pubblicato su 06blog.it alle 08:00 di venerdì 30 agosto 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.










Cleopatra Roma e l’Incantesimo dell’Egitto

cleopatra_web_3-698x298Dal 12 Ottobre 2013 al 2 Febbraio 2014

Chiostro del Bramante, Roma

Si tratta di un’importante esposizione incentrata sulla figura di Cleopatra VII, ultima regina d’Egitto. Il regno dei Tolomei, l’appassionante vita di Cleopatra, il carisma della sua figura nelle vicende politiche dell’epoca e il rapporto tra Roma e l’Egitto: tutto questo è raccontato attraverso l’esposizione di oltre 200 opere provenienti dai principali musei nazionali e internazionali, tra i quali il Museo Nazionale Romano, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il Museo Egizio di Torino, il Museo Egizio di Firenze, i Musei Vaticani, il Brooklyn Museum of Arts di New York e il Kunsthistorisches Museum di Vienna.
Il percorso espositivo considera aspetti della millenaria cultura egizia, in continua simbiosi con la vita del Nilo, e le vicende storiche che coinvolsero l’aspetto economico, religioso e culturale tra Roma e l’Egitto dei Tolomei. Tra le opere esposte, preziose sculture in granito, basalto e scisto provenienti dalle celebri cave d’Egitto, marmi greci e lunensi, alabastri, mosaici policromi e affreschi, bronzi, terrecotte invetriate, ori e argenti, vetri, avori e gemme che evocano in accattivante scenografia i luoghi, i personaggi, i tempi.
L’ambiente fluviale del Nilo, è descritto in rari e finissimi mosaici e in antichi brani pittorici ad affresco: una straordinaria popolazione di ambiente acquatico – tra cui ippopotami, coccodrilli, rane, anatre selvatiche e ibis, insieme a fiori di loto, cespugli di papiro e pesci d’ogni genere – ne descrive l’incredibile fertilità. La sezione storica vede come protagonisti i principali personaggi della complessa vicenda che ha luogo allo scadere della Repubblica romana e descrive gli avvenimenti di quel tempo: Gneo Pompeo, Giulio Cesare e Cleopatra VII, da cui nascerà Tolomeo XV Cesarione; quindi Marco Antonio e Ottaviano, alleati vendicatori dell’omicidio di Cesare; infine, la nuova coppia Cleopatra e Marco Antonio e la discordia tra quest’ultimo e Ottaviano per il potere assoluto a Roma. La risoluzione finale vedrà suicidi Antonio e Cleopatra (30 a.C.), mentre Cesarione sarà assassinato per volontà di Ottaviano. La mostra indaga inoltre gli “anni romani” di Cleopatra (dal 46 al 44 a.C.) e l’influenza della regina e della sua corte sul costume, sulla moda e sulla religione a Roma, documentata da una serie di monili in oro, elaborati sull’immagine del sacro ureo, il serpente simbolo della regalità egizia e dell’immortalità dei sovrani di quello straordinario regno.

Curata da Giovanni Gentili, Comitato scientifico presieduto da Luigi Malnati, la mostra Cleopatra è prodotta e organizzata da Arthemisia Group insieme a DART Chiostro del Bramante, con la collaborazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La mostra intende raccontare come in realtà fu Roma a subire l’indiscutibile fascino dell’Egitto e a rimanerne a sua volta conquistata.
Informazioni e prenotazioni 06 916 508 451
biglietto intero  12,00 euro
biglietto ridotto  10,00 euro
Orario di apertura  h. 10.00 – 20.00, Lun – Ven  h. 10.00 – 21.00, Sab – Dom
[La biglietteria chiude una ora prima]

Chiostro del Bramante Arco della Pace 5, Roma

Termini di Ricerca:



Multe on line con lo sconto, romani all’assalto del web

Triplicati sul sito del Comune, nella prima giornata di attivazione, gli utenti on line che hanno deciso di pagare le multe sul sito ufficiale dell’amministrazione capitolina. Nella prima giornata di attivazione del servizio, il 26 agosto, sono stati un centinaio, il triplo rispetto all’utenza giornaliera ordinaria.

L’iniziativa di scontare le multe del 30 per cento per chi sceglie (entro 5 giorni dalla notifica fatta dai vigili, fagli ausiliari o a domicilio) di pagarle on line è piaciuta ai residenti della Capitale, che nel primo giorno di attivazione hanno approfittato della possibilità in maniera consistente.

Sono stati in totale 109 infatti gli utenti nuovi che sono entrati nel sito per finire la procedura, che può avvenire solo attraverso un pagamento via carta di credito Visa o Mastercard, e nonostante lo sconto rimane la commissione del pagamento, pari all’1,30% dell’importo.

La cosa interessante e che rende più facile il servizio è che – mentre prima bisognava essere utenti registrati per pagare sul sito – ora è possibile farlo anche senza registrazione.

“E’ possibile eseguire il pagamento ridotto via web entrando nella sezione “Servizi online” e poi selezionando dal menu l’opzione “Servizi di pagamento” – spiega infatti il sito – e il servizio, nel caso di verbale notificato, esegue direttamente il calcolo dovuto comprensivo della riduzione”.

Comunque per chi non ha confidenza col web, l’aspirazione del Comune è anche quella di rendere la stessa procedura disponibile presso le ricevitorie Sisal e Lottomatica (su questo vi aggiorneremo quando il servizio sarà attivo).

Via | Il Messaggero

Multe on line con lo sconto, romani all'assalto del web é stato pubblicato su 06blog.it alle 18:00 di giovedì 29 agosto 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.










Scuola 2013-2014 a Roma: low cost in libreria, al mercatino, al supermercato

A caccia di risparmio, per combattere crisi e caro libri, il ritorno a Scuola nella capitale diventa low cost in libreria, al mercatino, al supermercato.

Con il ritorno degli studenti sui banchi di scuola, e i rincari che il Codacons ha stimato intorno al 3,5% per il corredo scolastico, e al 5% per l’acquisto dei libri, che sforano sempre il tetto imposto dal ministero dell’Istruzione, le famiglie hanno già iniziato la caccia al risparmio approfittando di mercatini dell’usato, e degli sconti nei punti vendita specializzati e nei supermercati.

Sul portale della Provincia di Roma il Kit Scuola senza fronzoli a prezzo agevolato, non sembra aggiornato al 2013-2014, ma nei supermercati da tempo il risparmio del corredo scolastico si estende anche ai libri scolastici, e se la catena Carrefour concede un buono sconto del 20% sulla spesa a chi prenota nei suoi punti vendita e on line i libri scolastici, la Coop del centro commerciale Eur Roma 2 e dei punti vendita Coop Centro Italia abilitati, alla prenotazione aggiunge anche un 15% di sconto sull’acquisto, ceh si riduce al 10 per i non soci coop.

Dal portale Il Libraccio al point Ibs, ex Melbookstore, di via Nazionale 254/255, specializzato nella compravendita di libri usati, nuovi e misti, con l’offerta “Scuola Leggera”, acquistando entro il 30 settembre 2013 libri nuovi per un valore di almeno 50 euro concedono anche loro un buono acquisto pari al 15% della spesa effettuata.

Vale poi sempre la pena fare un giro nelle librerie specializzate in nuovo e usato, come la Libreria Borgo (Via del Falco 35), Di libro in libro (Via dei Colli Albani 4/6), Libreria Micozzi (Via Ferrari 39/41), Libreria Tara (Piazza Teatro di Pompeo, 41).

Nella mia cassetta delle poste ho appena trovato il volantino della XXIV Fiera del libro scolastico, specializzato nella compravendita di libri per le scuole medie e superiori con sconti fino al 50%, che accetta anche buoni libro del comune, aperto dalle 8 alle 20, orario continuato anche di domenica, sino al 17 ottobre 2013, in via dei Castelli Romani (zona Appio -Tuscolano), provvisto di ampio parcheggio.

Al mercato dei portali on line, da Comprovendolibri a Trova-Libro, sul fonte dei mercatini romani, i 22 camioncini colmi di libri usati sul Lungotevere Oberdan continuano ad essere una tappa obbligata per la ricerca dei libri di testo scontati sino al 50% in un vasto assortimenti per ogni indirizzo scolastico.

Scuola 2013-2014 a Roma: low cost in libreria, al mercatino, al supermercato é stato pubblicato su 06blog.it alle 12:00 di giovedì 29 agosto 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.










AtacWiF: come navigare gratis anche in tram, al capolinea o alla fermata

Con AtacWiFi la copertura gsm per cellulari e smartphone estende la connessione Internet gratuita dalla metropolitana a tram, fermate e capolinea.

Se avete già sperimentato la copertura gsm per cellulari e smartphone, attivi su tutta la tratta della linea A della metropolitana e nelle otto stazioni della metro B lungo la tratta Rebibbia-Bologna, quindi alle fermate di Rebibbia, Ponte Mammolo, Santa Maria del Soccorso, Pietralata, Monti Tiburtini, Quintiliani, Tiburtina e Bologna, preparatevi a navigare gratuitamente anche su tram, capolinea e fermate Atac.

AtacWiFi” ha attivato ‘hot spot’ su trenta tram, ventiquattro capolinea e trentuno paline elettroniche, che consentono di navigare gratuitamente per un ora al giorno, mentre resta illimitata la connessione ai siti dedicati al trasporto pubblico e alle informazioni turistiche (muoversiaroma.it e TurismoRoma)

Se state pensando ad un sistema per raggranellare qualche ora gratis di connessione gratuita per il vostro cellulare e smartphone consiglio di dare un osguardo alla mappa degli hot spot, elencata di seguito.

    – Circa 30 tram Fiat Roma1 e Fiat Roma2,

    - 24 capolinea Atac (Anagnina, Belle Arti, Casaletto, Cinecittà, piazza dei Cinquecento – banchine G e I, Clodio, Colli Albani, Flavio Biondo, Gerani, Giureconsulti, Grotte Celoni, Labia, Lido Centro, Piramide, Palmiro Togliatti, Paola, largo Preneste, piazza Mancini, Monte Savello, Partigiani, Pincherle, Risorgimento, Verano e Vescovio)

    - 31 paline elettroniche (impianti 70031, 70032, 70035, 70042, 70054, 70079, 70082, 70084, 70105, 70108, 70149, 70187, 70243, 70261, 70263, 70278, 70318, 70340, 70357, 70387, 70392, 70433, 70449, 70479, 70742, 70815, 70818, 70858, 71406, 72867, 73889).

Per accedere al servizio basta connettersi alla rete “AtacWiFi” o digitare l´indirizzo http://wimove.uni.it, selezionare il servizio “naviga gratis” e seguire le istruzioni per la registrazione gratuita sul portale del consorzio RomaWireless.

Via | Muoversi a Roma

AtacWiF: come navigare gratis anche in tram, al capolinea o alla fermata é stato pubblicato su 06blog.it alle 08:00 di giovedì 29 agosto 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.










Insalata di tonno mediterranea

insalata di spinaci e tonno

Ingredienti:
spinacini per insalata
rucola
1 confezione di tonno sott’olio da 120
1 costa di sedano
olive taggiasche
una manciata di mandorle salate
1 arancia
olio extra vergine di oliva
sale q.b.

Preparazione:
Centrifugate gli spinaci e rucola,che avrete precedentemente ben lavati, disponeteli su un piatto, aprite una confezione di tonno, scolate l’olio e posizionatela sull’insalatina, aggiungere qualche oliva taggiasca, le mandorle e il sedano tagliato a pezzi o listarelle. Lavate  l’arancia, tagliate 2-3 fette sottili per la decorazione,la metà per il condimento e l’altra metà per ricavarne degli spicchi da aggiungere al piatto. Preparare un’emulsione con il succo dell’arancia rimasta, l’olio e un pizzico di sale
Se gradite potete aggiungere  l’aneto  all’emulsione, darà un sapore particolare al piatto.Assicuratevi che l’arancia sia  dolce.




Il Massaggio con i pennelli

massaggioSi tratta di un tipo di  massaggio stimolante ma non invasivo, che rilassa e dona piacevoli sensazioni. Le sue origini orientali sono molto antiche. In Cina si usava farsi massaggiare con piume di pavone. Il protocollo vero e proprio è stato invece messo a punto da Diane Delaheve nel primo decennio del 2000, in Francia.Il massaggio con i pennelli non sollecita l’apparato muscolo scheletrico ma lavora sul sistema pilifero, quindi la parte più superficiale del corpo, in relazione con le emozioni che vengono quindi suscitate anche con un semplice sfioramento dei pennelli.
I pennelli
Le manovre sul corpo vengono effettuate con pennelli al posto delle mani. I pennelli sono in setole morbide e naturali, hanno dimensioni e compattezza diverse a seconda della zona da trattare: nelle zone delicate come occhi, guancia, labbra, viso in generale e collo si prestano quelli piccoli che hanno una lunghezza di circa 10 centimetri, per le braccia sono indicati quelli medi e per zone più ampie, come addome, cosce, schiena, si preferiscono strumenti più grandi che possono arrivare ad una lunghezza di 40 centimetri. I tipi di pennello più utilizzati sono quattro.
Il corpo viene massaggiato interamente dai piedi fino al viso, compresi i capelli, non si utilizzano ne oli ne creme. La persona viene fatta sdraiare prona sul lettino da massaggio senza indumenti , verranno accese candele profumate e la luce sarà molto soffusa; la musica di sottofondo avvolgente. Si parte dalla base dei piedi per poi salire con circuiti chiusi, realizzati tramite combinazioni di tipi diversi di movimenti, come quello rettilineo o di scivolamento, in base alla zona da trattare. Tutte le periferie (mani e piedi), dove si accumulano le tensioni, vengono trattate con insistenza per lungo tempo. Dal centro della gamba, si procede verso i lati, poi verso la schiena fino a giungere alla testa. Da qui si ritorna indietro fino ai piedi. A quel punto ci si gira, in posizione supina e si riparte, salendo con i pennelli. Movimenti ad ‘esse’, a zig zag, manovre circolari, che ricordano i movimenti della natura, come il soffio del vento, vengono ripetuti più volte su tutto il corpo. Il massaggio agisce delicatamente sulla superficie e l’operatore è in grado di alternare i pennelli senza creare degli stacchi, in un flusso continuo . I movimenti  con l’ausilio dei pennelli sono lenti lunghi e avvolgenti.Il trattamento con i pennelli lavora su più fronti, apportando benefici sia dal punto di vista psicologico, che fisico ed estetico. A proposito di quest’ultimo, può essere infatti considerato un trattamento drenante che riattiva la circolazione e riossigena i tessuti di tutto il corpo. Stimolando la rete linfatica più superficiale, i pennelli favoriscono l’eliminazione dei liquidi e delle tossine. Addirittura sulla zona del viso il massaggio ha l’effetto di un trattamento lifting, riattivando il microcircolo, facendo sì che la pelle dell’ovale appaia più luminosa e compatta e appianando le rughe (si tratta, naturalmente, di un effetto temporaneo e non durevole). Dal punto di vista emotivo dona grande giovamento, offrendo sensazioni di benessere che si traducono in un sicuro effetto antistress.