Monthly Archives: February 2013



Il turismo outdoor: ruolo strategico nella città più verde d’Europa

«I dati sul turismo a Roma, nell’intero comparto ricettivo, confermano il trend positivo di inizio anno. I flussi elaborati dall’Ebtl (Ente bilaterale per il turismo) registrano nel mese di gennaio il +4,50% di arrivi ed il +4,30% di presenze rispetto al gennaio 2012». Lo dice Antonio Gazzellone, delegato del sindaco Alemanno al turismo di Roma Capitale, a margine di un evento a Big Blu, la fiera della nautica alla Fiera di Roma, che ospita anche quest’anno un padiglione dedicato al turismo all’aria aperta. «Per ciò che riguarda le nazionalità la palma d’oro spetta alla Russia che registra, rispetto allo stesso periodo del 2012 il +19%, seguita da India +14%, Francia +11.00%, Argentina +9%; Giappone, Cina ed Australia sono al +7%, Usa e Canada sono al +5%. Il turismo legato al diportismo e quello outdoor possono svolgere un ruolo da protagonisti», ha aggiunto il delegato capitolino. «Roma, con i nuovi interventi a Civitavecchia e Fiumicino ed il raddoppio del porto di Ostia diventerà sempre di più riferimento per il segmento nautico diportistico croceristico, fondamentale in una città di mare qual è Roma. Con il secondo polo in realizzazione» spiega «il distretto turistico balneare i cui confini sono stati licenziati in questi giorni, anche il settore del diportismo nautico e quello legato al turismo all’aria aperta saranno incentivati dagli interventi a burocrazia zero e lo snellimento delle procedure che daranno certezze anche agli investitori. Il sistema plein air registra permanenze più alte rispetto agli altri sistemi, scandite da effetti positivi di ritorno sul territorio, da qui la nostra ferma volontà di implementare ancora l’attenzione verso questo segmento, ed attivare strumenti adeguati alla ricerca di nuove aree attrezzate. Questo garantirà l’aumento di un turismo attento non solo al verde, all’aria aperta, ma attratto anche da segmenti diversi, prodotti tipici, moda, artigianato, di cui il nostro territorio è ricco. Fermo restando il primo polo turistico, al quale il secondo polo è complementare, per intercettare i turisti provenienti dai nuovi mercati che sempre di più si interessano alla Capitale».

Roma, 25/02/2013



Roma Pass alla BIT 2013

Le bellezza della Capitale in una card

Città Eterna a misura di turista: Roma Pass è lo strumento turistico-culturale della Capitale, che sorprende, semplifica e fa risparmiare.

Oltre 40 monumenti, musei e aree archeologiche comunali e statali, ognuno con le sue collezioni e mostre, per un patrimonio storico, artistico e scientifico unico nel panorama culturale italiano. E, insieme, accesso gratuito al trasporto pubblico urbano, sconti su eventi, performance teatrali e musicali, servizi convenzionati e agevolazioni collaterali (accesso preferenziale al Colosseo ).

Tutto in un UNICO pass.

 

 

Questo successo risiede nella competitività dell’offerta rispetto ad altre citycards nel mercato europeo ed è evidente nei risultati straordinari in trend di vendita, con quasi 520 mila card vendute soltanto nel 2012 (per un totale di n. 2.543.022 dalla sua attivazione, 21 aprile 2006, Natale di Roma).

Non solo. E’ da attribuire anche, e soprattutto, ai benefici conseguiti in termini di ottimizzazione dell’offerta turistica e innalzamento della qualità dei servizi di accoglienza. Come punto di forza della strategia di marketing territoriale della città, la Roma Pass ha infatti contribuito ad una razionalizzazione e potenziamento dei flussi turistici e ad una fruizione del patrimonio culturale più unitaria e semplificata.

 

 

DAL 2012 AD OGGI: SVILUPPI E NOVITA’

 

Di recente introduzione, fra i servizi inclusi nel kit, l’esperienza di turismo 2.0 con ROMA PASSè, l’applicazione gratuita per I-phone e I-pad, che offre un formidabile serbatoio di informazioni e suggerimenti per la visita della città. Negli 8.000 record dedicati all’accoglienza e 3.500 schede di database sull’intero patrimonio storico artistico della città anche: una selezione ragionata dei 150 capolavori da non perdere; itinerari tematici;bacheca con i migliori concerti, mostre ed eventi in città.

Tutti i contenuti di ROMAPASSè sono aggiornati in tempo reale e possono essere visualizzati su mappa, con la possibilità di accedere a luoghi, servizi o eventi prossimi all’utente.

 

Il sito www.romapass.it (versione italiano-inglese, dedicato a utenti singoli e operatori del settore) è stato ulteriormente sviluppato e arricchito. Oltre al restyling grafico e all’implementazione delle sezioni di consultazione, è corredato di un’ampia galleria di immagini e suggestivi Virtual Tour: il visitatore può cosi interagire “per mouse” in una prima e coinvolgente panoramica all’interno dei musei confezionando, prima della partenza il suo itinerario di visita.

Approfondita ed esauriente anche la rinnovata sezione FAQ (frequent answered questions).

 

 

Di supporto e indirizzo su utilizzo, eventi in corso convenzionati o su eventuali informazioni di servizio legate a logistica/accoglienza/prenotazione biglietti si segnala l’infoline 060608, il Contact Center Turismo Cultura e Spettacolo di Roma Capitale, attivo 7 giorni su 7 (dalle 9 alle 21), in 6 lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco giapponese), al costo di una telefonata urbana, e accessibile anche attraverso la corrispondente versione web www.060608.it

 

Da pochi mesi Roma Pass è sbarcata anche nella rete dei social network: su Facebook una pagina dedicata con quasi 1200 membri che ne hanno manifestato il gradimento e ne seguono costantemente gli aggiornamenti. A breve “cinguetterà” attraverso Twitter.

 

A partire dal mese di maggio 2013 è previsto, in corrispondenza di un incremento del costo della card pari ad euro 34 – prezzo che mantiene convenienza e competitività in rapporto qualità-prezzo – una rilevante integrazione dell’offerta di agevolazioni.

Oltre all’ingresso gratuito ai primi due siti e/o musei scelti dall’utente e all’ingresso ridotto per tutti i siti e/o musei ulteriormente visitati, verrà offerto anche la visita gratuita a 6 musei del Sistema dei Musei Civici di Roma Capitale, e precisamente: il Museo della Museo delle Mura, Villa di Massenzio, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Museo Napoleonico, Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese, Museo Pietro Canonica.

E, ancora, per il titolare di pass, ricche proposte di spettacolo e iniziative trasversali. Roma Capitale ha infatti posto il sistema museale al centro delle politiche culturali della città, trasformando sempre più gli spazi museali da contenitori di opere straordinarie in luoghi dinamici di frequentazione e fruizione di eventi (performance teatrali, concerti, letture), in grado di attrarre e soddisfare pubblico di diverse fasce d’età e preferenze.

 

 

 

Roma Pass è IN VENDITA presso tutti i musei e i siti convenzionati, presso i Punti Informativi Turistici di Roma Capitale (Aeroporto Fiumicino-Arrivi Internazionali Terminal 3, Aeroporto di Ciampino-Arrivi Internazionali, Stazione Termini-via Giolitti 34 Binario 24, Via dei Fori Imperiali, Via Nazionale piazza delle Cinque Lune, Castel S. Angelo, via Minghetti); presso Complesso del Vittoriano, Scuderie del Quirinale, Palazzo delle Esposizioni; presso agenzie di viaggio, alberghi, rivenditorie Atac, edicole, tabaccherie. Sul sito www.romapass.it/acquista



San Valentino: i luoghi più romantici di Roma

San Valentino, quale migliore occasione per passeggiare con una persona speciale; lasciare, senza rimpianto, macchina e rumore, per scoprire che anche la città possiede il fascino dei tempi lenti e del silenzio.

 

Ecco qualche suggerimento per una passeggiata romantica in alcuni dei luoghi più suggestivi di Roma:

 

• Camminando dalla Bocca della Verità verso Testaccio si incontra sul Lungotevere una stradicciola in salita, davvero poco frequentata; si tratta del Clivo dei Savelli, una via straordinariamente suggestiva che conduce in cima all’Aventino. La salita costeggiata da mura, quelle del castello dei Savelli risalente al secolo XII, si apre sulla destra nel piccolo e solitario Parco Savello, a Roma, per tutti, il Giardino degli Aranci. Un luogo magico, sospeso nel tempo, dove la modernità appare lontana.  Dal parapetto in fondo è possibile ammirare un bel panorama della città dove svetta maestosa la cupola di San Pietro.

 

 

• Nell’area di Villa Borghese, dalla splendida Terrazza del Pincio, è possibile apprezzare una delle più belle visuali di tutto il mondo. Nessuno può rimanere immune davanti a tale panorama, capace di comprendere gran parte del centro storico di Roma e di offrire un tramonto davvero suggestivo.Se avete voglia di un giro romantico in barca a remi, presso il laghetto della villa è possibile noleggiarne una e godere di un momento di relax immersi nel verde del parco.

 

 

• La panoramica Passeggiata del Gianicolo, realizzata alla fine dell’Ottocento, parte dalla Fontana dell’acqua Paola, a Roma più nota come il “Fontanone”, e si sviluppa sopra i bastioni delle mura volute da Urbano VIII nel 600, offrendo una visione completa di Roma. Lungo la salita, è d’obbligo una sosta alla chiesa di San Pietro in Montorio, nel cui cortile si trova lo splendido tempietto del Bramante; da qui si percorre un ultimo tratto prima di raggiungere la cima del Gianicolo da dove si domina tutta Roma in un solo colpo d’occhio, infatti, è possibile riconoscere tutti gli storici monumenti romani.

 

 

• Chi pensa che fontana di Trevi, per il consueto afflusso di visitatori non possa essere la più indicata per un incontro a due, è curioso sapere che, secondo un’antica leggenda, un tempo le ragazze facevano bere un bicchiere della sua acqua al fidanzato che partiva, bicchiere che poi rompevano come auspicio di fedeltà; per questo motivo è detta “l’acqua dell’amore”.

 

• Uscendo dai circuiti del centro storico, il nostro suggerimento vola su una delle alture più romantiche della capitale situata nella parte nord della città: lo Zodiaco. Da qui di giorno è possibile  vedere piazzale Clodio, il Foro Italico, lo Stadio Olimpico e tutta la parte abbracciata dal quartiere Trionfale e Monte Mario; la sera si trasforma in uno dei luoghi più magici di Roma illuminata da mille luci, da molti conosciuto come il viale degli innamorati. A questo punto, anche gli innamorati possono tornare nel caos quotidiano, per tuffarsi, presto, in una nuova corsa nel silenzio.