Monthly Archives: December 2012



La fine del mondo a Roma: aspettala con 06

Se ne parla forse un po’ meno che nei mesi scorsi, probabilmente per scaramanzia, ma la paura sottile che accompagna il caro vecchio “non è vero ma ci credo”, sale, inesorabilmente, all’avvicinarsi della fatidica data: 20 DICEMBRE 2012la fine del mondo! Almeno secondo i Maya…

I supermercati vengono saccheggiati dalla smania di fare provviste che va a braccetto con l’incertezza sul futuro (non è la spesa per il pranzo di Natale, fidatevi!); in ufficio o dal medico, quando si prende un appuntamento per una data che va oltre QUELLA, si ha un sussulto, tra i presenti è tutto un eloquente gioco di sguardi, corrono di orecchio in orecchio bisbigli strozzati; qui a Roma, w l’intramontabile necessità di sdrammatizzare del romano medio, c’è addirittura chi si lancia in battute dirette, suscitando l’orrore negli astanti, un po’ come quando Harry Potter pronunciava il nome Voldemort e non locuzioni come Colui-che-non-deve-essere-nominato!

E proprio a Roma anche noi di 06, come probabilmente tutti, ci stiamo preparando, tra una risata e un gesto apotropaico, all’ineluttabile, ma lo facciamo nel nostro stile: interrogandoci su cosa faremo e dove andremo quel giorno ad attendere… la fine! C’è chi non vuole perdersi nulla di ciò che, probabilmente, verrà giù dal cielo e sceglie un luogo alto e panoramico come le terrazze del Campidoglio, chi opta per il romanticismo fino all’ultimo e andrà al Giardino degli aranci sull’Aventino, ma anche chi sceglie una bella passeggiata tra il popolo cesaroniano della Garbatella.

Chi pensa che negli istanti fatali è meglio raccomandare la propria anima lassù, si raccoglierà in preghiera nella chiesetta gotica delle anime del Purgatorio (appunto) sul lungotevere; chi non ha paura di fare la fine del topo (in tutti i sensi) girovagherà tra i gatti negli scavi di Torre Argentina, chi non teme apocalittici tsunami, si godrà il tramonto eterno dalla spiaggia di Capocotta.

Ma bisognerà pur mangiare! Non sappiamo voi, ma noi abbiamo già deciso dove consumare l’Ultima cena prima dell’eternità: gli irriducibili del bucatino scelgono Matricianella in centro storico, ma anche Qui se magna al Pigneto e Romolo nel giardino della Fornarina, immerso nelle atmosfere trasteverine. Io, personalmente, voglio finire come era iniziata l’antica Roma, quindi mi godrò una cena in stile da Spirito Divino, sempre a Trastevere.

Se siete a dieta anche alla fine del mondo o volete consumare un pasto frugale, le nostre scelte ricadono sui baccalà fritti di via dei Giubbonari, sulla pizzeria al taglio Bonci in via della Meloria, oppure su kebabbaro di via Cardano, per gli amanti estremi dell’etnico. Infine, per imprimere ogni sapore nella memoria e portarlo con sé nell’aldilà, forse è meglio una cena al buio in uno dei tanti locali in città che le organizzano.

Per ultimo, ci siamo chiesti di quale avvenimento di Roma o che si è svolto qui, storico, ludico o personale, vorremmo custodire il ricordo nel cuore per sempre e queste sono state le nostre risposte: la fondazione nel mito di Romolo e Remo (altrimenti null’altro ci sarebbe stato), il sogno grandioso della Seconda Repubblica Romana durante il Risorgimento, e la liberazione della città dagli invasori nella Seconda Guerra Mondiale. Poi, ovviamente, gli scudetti della ‘maggica’, ma anche la carezza che Papa Giovanni XXIII fece ai bambini di Roma dalla sua finestra in San Pietro. E voi? Qual è il vostro programma? Preparatelo e scriveteci, ma fate presto: LA FINE È VICINA!

Foto | Flickr

La fine del mondo a Roma: aspettala con 06 é stato pubblicato su 06blog.it alle 10:17 di martedì 11 dicembre 2012. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.





Al Colosseo nasce la videoguida per i non udenti

Il Colosseo abbatte le barriere architettoniche: dal 3 dicembre è disponibile in biglietteria la videoguida per i non udenti.
Alle 11 lingue già presenti nell’offerta delle audioguide si sommano ora la videoguida Lis (Lingua Italiana dei Segni), per i non udenti italiani, e la videoguida ASL (American Sign Language), per i non udenti americani.
La videoguida, caricata su apparecchi Samsung Galaxy S, touch screen, contiene informazioni sulla storia dell’Anfiteatro Flavio tradotte simultaneamente da un interprete LIS/ASL e affiancate da sottotitoli che scorrono sulla medesima schermata.
L’accesso ai contenuti della videoguida è possibile sia tramite un indice in home page, sia attraverso una mappa interattiva del Colosseo.
Questa videoguida innovativa del Colosseo è stata realizzatala grazie alla collaborazione con un’associazione specializzata nei servizi e attività turistiche dedicate alle persone sorde.
La videoguida è oggi disponibile in biglietteria al costo di tutte le altre guide, 5,50 euro, ma presto sarà possibile scaricarla online sotto forma di applicazione per gli smartphone ad un costo decisamente ridotto.



Babbo Natale avvistato a Roma, anche a domicilio

Babbo Natale Roma cloni

Babbo Babbino io non ho il camino, anche quando nevica l’asfalto di Roma non è adatto a slitte, sci o funivie, e in giro ci sono così tanti tuoi cloni in rosso, che è dura dire ai bambini che sei al Polo, dove ormai il ghiaccio surriscaldato custodisce più inquinamento che favole.

La flotta di precari e stagionali in divisa da Babbo Natale, comprata, noleggiata, in serie, vaga come gli zombie di Romero dalle vetrine ai centri commerciali, in eventi dedicati, casette di legno e parchi a tema. Poi c’è anche chi corre per sport, chi manifesta davanti al Campidoglio contro l’Imu (regalo del governo) preoccupato del ‘pacco’ del 17 dicembre. In parecchi lavorano con cappello rosso e pon pon bianco, nella speranza di riparare la testa dal freddo e gli affari dalla crisi. Per i senzatetto è pur sempre un cappello caldo. La lista e più lunga della letterina che pensavo di scriverti, quindi continua dopo il salto.

Babbo Natale dressBabbo Natale in tvBabbo Natale dogBabbo Natale in vendita

Natale 2012 Roma Papa

Il giorno dell’Immacolata, anche il Papa ha sfilato per le vie dello shopping in mozzetta rossa bordata di candido ermellino. San Francesco non approverebbe, ma lui era un rivoluzionario spiritale, come il Messia del natale imminente festeggiati da parecchi farisei, mentre la Chiesa è edificata sul mattone, anche se non ha mai pagato l’Ici e l’Imu potrebbe protrarre la tradizione.

Il Papa è quello della foto, ma è facile da distinguere dagli altri perché viaggia con la scorta. Quello in sit-in nella piazza del Campidoglio in realtà è uno dei rappresentanti della protesta scenografica del comitato No #RomaCaputImu contro le aliquote Imu, salite a Roma “dal 4 al 5 per mille per la prima casa e dal 7,6 al 10,6 per mille la seconda”.

Come i Gladiatori al Colosseo, non mancano rappresenti del Babbo in Red in posa con i bambini per foto ricordo, dal Xmas Village della cittadella commerciale della Galleria Porta di Roma al Natale in bianco del Rainbow MagicLand, dal villaggio di Natale dell’Auditorium a quello di Monteverde Nuovo (via dei Colli Portuensi fino al 26 dicembre).

Per chi non si vuole spostare c’e anche il servizio a domicilio, con Babbi Natale e abiti professionali, anche se dubito che tra le opzioni contemplate dal servizio ci siano scalate ai caminetti, basta chiedere da Mr. Eddy Animazione a Bella Vita, da Goccia di Musica a Fantasia Feste, dall’associazione Lallapalla a quella del Gatto Pancione.

Al Bioparco senza renne, con due coccodrilli e un orangotango … “sembra” ci saranno i famosi liocorni, con tanto di tombola degli animali misteriosi, visto che quelli veri sono di sicuro a rischio estinzione o in recinti.

Un Babbo sexy, sabato 22 dicembre è atteso per l’EXTRA▼AGANZA – SANTA CLAUS Edition! del Lanificio 159, tra slitte impazzite, jingle bells cocktails, xmas gadget, foto-avvistamenti, Elfi, Rudolph la renna, il Grinch, Pupazzo di neve, biscotto di zenzero, I re Magi, i fantasmi del passato presente futuro…

Caro Babbo Natale, visto che ho smesso di cercarti negli stereotipi della festa in vendita e in quelli dell’iconografia condivisa, spero di incontrarti in giro, magari senza divisa, barba lunga e renna ( ti prego non la travestire da cane).

Il 28 dicembre i bambini potranno comunque approfittare di un po’ di atmosfera, con la visita guidata da Rome4u § Roma e Lazio nella basilica di San Nicola in Carcere, che custodisce nei sotterranei “la leggenda di Babbo Natale” incarcerato, e i resti di tre templi misteriosi appartenuti al Foro Olitorio (alle pendici del Campidoglio), dedicati ai mitologici Giunone Sospita, Giano e Spes, dai romani che festeggiavano il solstizio d’inverno, la festa dei Saturnali che coincideva con la notte più lunga dell’anno, ovvero il 24 dicembre, vigilia del Natale del Sole.

Ovviamente se voi lo avvistate prima date una voce.

Babbo Natale bancarellaBabbo Natale in serieBabbo Natale rappresentazioneBabbo Natale in stradaBabbo Natale Roma

Foto | © Getty Images

Babbo Natale avvistato a Roma, anche a domicilio é stato pubblicato su 06blog.it alle 08:00 di martedì 11 dicembre 2012. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.





Pubblicazione graduatoria finale affidamento servizio di traduzioni

Con riferimento all’avviso pubblico del Dipartimento Turismo, prot. QA3669 dell’8 maggio 2012, relativo al reperimento di una società di traduzioni, pubblicato il 14 maggio 2012, si pubblica di seguito la graduatoria finale redatta a seguito dei lavori della commissione istituita per l’affidamento del servizio.

Sulla base dei dati e dei risultati ottenuti dall’esame dell’offerta tecnica e dell’offerta economica, la commissione determina come più rispondente alle esigenze dell’Amministrazione Capitolina il progetto presentato dalla società “SOS LANGUAGE”.

Il servizio richiesto avrà inizio all’atto della sottoscrizione del contratto e sarà valido fino al 31/12/2013.

 

 

Determinazione Dirigenziale QA/486/2012 del 7 dicembre 2012

 

Graduatoria finale

 

Avviso efficacia aggiudicazione servizio di traduzioni_gennaio_2013



I trasporti per le festività natalizie

Linea bus gratuita per lo shopping in Centro, trasporto pubblico potenziato, Ztl del Centro attiva con un orario più lungo e anche nei festivi, agevolazioni tariffarie per chi lascia l’auto nei parcheggi di piazzale dei Partigiani e del Gianicolo e utilizza bus, tram e metrò.

E’ il ‘Piano della Mobilità’ di Natale, previsto fino al 24 dicembre. I dettagli.

TRASPORTO PUBBLICO
Fino al 24 dicembre (e poi dal 2 gennaio al 16 febbraio), in strada la ‘Linea Shopping’. Gratuita, in servizio dalle 11,30 alle 20,30, la Linea Shopping, con capolinea a Porta Pinciana, raggiunge le strade commerciali del Centro. Il percorso: via di Porta Pinciana, via Crispi, via Sistina, piazza Trinità dei Monti, viale Gabriele D’Annunzio, piazza del Popolo, via Ripetta, piazza Augusto Imperatore, via Tomacelli, via Monte Brianzo, corso Rinascimento, via del Teatro Valle, via della Minerva, via del Collegio Romano, largo Chigi, via del Tritone, via Veneto e di nuovo Porta Pinciana.

Fino al 24 dicembre, nei feriali, dalle 10 alle 20,30, viene intensificato il servizio delle linee 46, 70, 170, 175, 224, 492 e 810; nei festivi, sempre dalle 10,30 alle 20,30, le linee bus potenziate saranno 44, 46, 60Express, 70, 80Express, 85, 87, 160, 170, 175, 224, 492 e 913. Il 6 gennaio, Epifania, sarà invece potenziata la linea 116, che raggiunge la zona di piazza Navona.

Previsto inoltre, il 15, 16, 22 e 23 dicembre il potenziamento delle linee del metrò. Il sabato potenziata anche la ferrovia  Roma – Giardinetti.

VIABILITA’

Fino al 24 dicembre la Ztl del Centro osservano un orario di attivazione più esteso.

In particolare, è in vigore anche nei festivi, nella fascia oraria 14-18. Le giornate interessate sono quelle di sabato 8 e delle domeniche 9, 16 e 23 dicembre (a gennaio, anche domenica 6). Dal 17 al 24, i varchi della Ztl del Centro saranno attivi dalle 6,30 alle 20. Nei giorni non indicati, l’orario sarà quello abituale.

Sempre fino al 24 dicembre, nei parcheggi di piazzale dei Partigiani (circa 430 posti, vicino alla stazione Ostiense, all’interno dell’Anello ferroviario) e del Gianicolo (circa 800 posti nei pressi del Vaticano, l’ingresso avviene da via Urbano VIII 16/c), lasciando l’auto tutte le persone presenti a bordo possono acquistare due biglietti per il trasporto pubblico al costo di uno. Inoltre per la sosta fino a 3 ore, viene applicata una tariffa di 1,50 euro, presentando il biglietto per bus, tram e metrò utilizzato nello stesso giorno o un abbonamento Metrebus.

Potenziata la presenza sul territorio degli agenti di Polizia Locale di Roma Capitale, con 400 vigili in più ogni giorno. Potenziata infine la presenza degli ausiliari del traffico, che in particolare hanno il compito di controllare transiti e soste irregolari sulle corsie preferenziali e i box di fermata dei bus.

PROMOZIONI CAR SHARING

Dal 15 dicembre e sino al 4 gennaio, tutti i clienti car sharing già iscritti possono utilizzare l’auto in condivisione a tariffe agevolate: nella fascia oraria 17-24 verrà applicato il costo orario dei giorni festivi, con una sconto di circa il 50 per cento.

Nello stesso periodo, per i nuovi iscritti sconto di 30 euro per ogni nuovo abbonamento annuale al car sharing Roma.

Scarica il programma dei trasporti per le festività natalizie.



Concerto di Capodanno 2013 a Roma

31 Dicembre 2012

via dei Fori Imperiali, Roma

Ad animare le strade della Capitale con la loro musica per accogliere il nuovo anno, ci saranno la cantante romana Giorgia, l’ex concorrente di amici Emma Marrone e la splendida Nina Zilli.

Ancora una volta l’appuntamento sarà il suggestivo scenario di via dei Fori Imperiali

Un  appuntamento  pensato per concludere in grande stile il 2012 e accogliere a braccia aperte insieme a tre grandi artiste italiane il  2013.  Uno show all’insegna del  rosa, con Giorgia, Emma Marrone e Nina Zilli che proporranno al pubblico le loro migliori canzoni per un concerto gratuito  che richiamerà non meno di 500.000 persone, assolutamente imperdibile.

Emma Marrone a tal proposito  ha  dichiarato che per lei non sarà un semplice Capodanno ma la festa finale di un anno pazzesco, per di più in una città che l’ha adottata. Anche  Giorgia, ‘romana de Roma‘ doc e super eccitata dall’ idea di cantare al concerto di Capodanno 2013 della sua città. Contentissima ed entusiasta anche Nina Zilli !!

Termini di Ricerca:



Baccalà Fritto Dorato

Ingredienti per 6 persone

  • 1 kg baccalà
  • 400 gr. farina
  • sale
  • olio extravergine di oliva
l baccalà fritto è un piatto immancabile alla Vigilia di Natale,  squisito e semplice da preparare.

Dissalate il baccalà sciacquandolo bene sotto l’acqua corrente, mettetelo  a bagno per due giorni in acqua fredda, cambiando l’acqua almeno due volte al giorno. Passati i due giorni, asciugate bene il baccalà  e tagliatelo a pezzetti. Pulitelo eliminando tutte le parti coriacee, pinne, lisca centrale e le spine.

Preparate la pastella per i filetti di baccalà, mescolando in una ciotola  la farina con l’acqua. Aggiungete l’acqua un pò alla volta, mescolando velocemente così da non formare i grumi. Aggiungete acqua quanto basta per formare una pastella abbastanza densa e corposa, ma elastica. Aggiungete il sale e poi fatela riposare per 15 minuti.

 Fate scaldare in una padella abbondante l’olio extra vergine d’oliva, prendete i filetti, passateli nella pastella e poi immergeteli nell’olio caldo. Rigirateli se serve e toglieteli dall’olio solo quando saranno ben dorati.

Prima di consumarli salateli a piacere e se vi piace una spolverata di pepe,fate pure!

Serviteli ben caldi caldi.

 

Termini di Ricerca: