Monthly Archives: August 2012



Elegance Cafè …ed è subito dolce vita

Via Vittorio Veneto 91/93, Roma

L’Elegance Cafè  descrive già al primo sguardo, il fascino degli anni 60 della dolce vita romana. L’arredamento ed il design sono attuali, ma ricchi di richiami ad un passato recente. Un pianoforte, una parete “ricoperta” di bottiglie ed un bancone bar  senza tempo.

L’offerta dell’Elegance è quanto di più allettanto ci possa essere: ricchi breakfast la mattina, un lunch veloce per spezzare il ritmo tra una visita ed un giro di shopping, un aperitivo assolutamente chic al tramonto ed uno dei migliori cocktail della zona fino alle ore piccole che svelano una Roma notturna che affascina e intriga!

Info 0642016700

Termini di Ricerca:



Sposarsi a Roma. Bomboniere alternative: la vostra storia d’amore in un libro

Quante volte avete pensato che la vostra storia d’amore potrebbe essere una buona base per la trama di un romanzo (a lieto fine, si spera)? Se state per coronare il vostro sogno con giuste nozze e volete veder realizzata la vostra fantasia, vi informo che esiste un servizio (unico al mondo) che realizza un libro proprio partendo dal racconto del vostro fidanzamento.

Ci sono almeno due proposte che mi piace segnalarvi: una è quella di Iaiaevents, che trasforma la vostra storia d’amore in una favola. Non è un modo di dire ma un vero e proprio prodotto che vi sarà consegnato con tanto di copertina personalizzata e foto, reinterpretando in chiave fiabesca il vostro amore.

La seconda idea per bomboniere alternative viene non da Roma, ma l’autrice a quanto leggo sul blog è disponibile a trasferimenti. L’idea viene da una giornalista italiana, Heidi Busetti, che collabora con una casa editrice (ArpaNet).

Busetti racconta al mondo la vostra storia d’amore, fissando nero su bianco – per figli nipoti e future generazioni – le circostanze che vi hanno fatto incontrare e innamorare, oltre a raccontare come è stato il giorno del vostro matrimonio.

Se la vostra vita a due – per peripezie, colpi di scena, intreccio di circostanze – è proprio da romanzo, quindi, diventerà un vero e proprio libro distribuito potenzialmente a un numero illimitato di lettori, pubblicato appunto da Arpanet. Leggete il blog di Heidi e vi innamorerete della sua scrittura.

In realtà, entrambe le idee sono sfruttabili secondo me in due modi molto carini: ovvero, perchè non organizzare una colletta fra gli invitati al matrimonio e regalarlo agli sposi?

Seconda idea carina, per gli sposi, è quella di trasformare il racconto cartaceo del vostro amore in una bomboniera, un vero e proprio libro da regalare agli ospiti al posto dei confetti.

Foto | Flickr

Sposarsi a Roma. Bomboniere alternative: la vostra storia d’amore in un libro é stato pubblicato su 06blog.it alle 22:00 di venerdì 31 agosto 2012. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.



Le più belle piazze di Roma

Desiderate visitare le piazze più belle e famose di Roma?

Prendete spunto da questa lista, perché qui di seguito sono elencate non solo le piazze più belle, ma anche quelle più ricche di storie e leggende e di capolavori.

  1. Piazza Venezia: al centro della piazza potrete ammirare al grande monumento Vittoriano e di fronte sulla sinistra il balcone da cui Mussolini pronunciava i suoi discorsi.
  2. Piazza Navona: una delle piazze più belle, con la Fontana dei Quattro Fiumi del Bernini. E’ animata tutti i giorni e tutte le sere da artisti di strada e ospita molti ristorantini.
  3. Piazza di Spagna: la piazza di Spagna è in realtà “di Francia”, dato che la costruzione fu sostenuta dai francesi; ma prese poi il nome dall’Ambasciata spagnola che si trova proprio ai margini della piazza.
  4. Pizza della Repubblica: vicino a Termini, alla fermata della metro Repubblica, sorge questa bella piazza, i cui palazzi di contorno vengono illuminati ogni sera. Una curiosità: le quattro naiadi della fontana al centro della piazza furono considerate un oltraggio dalla Chiesa per la loro posa e la nudità.
  5. Piazza del Campidoglio: vicina a Piazza Venezia, disegnata originariamente da Michelangelo, così come le stelle a dodici punte sul pavimento.
  6. Piazza della Rotonda: vi si trova il tempio del Pantheon, ancora integro (e con ingresso gratuito), che è stato il primo tempio pagano convertito al culto cattolico. Ai tempi dei Romani, si pensava che il tempio fosse stato costruito dal diavolo, tanto era grande.
  7. Piazza della Minerva: proprio dietro il Pantheon. Vi si può ammirare un curioso obelisco istallato sopra una statua di elefante disegnata dal Bernini.
  8. Piazza della Bocca della verità: è qui che potrete vedere il famoso mascherone in marmo dopo infilò la mano anche Audrey Hepburn nel film Vacanze Romane. Assolutamente da vedere anche i due templi romani di fronte alla chiesa che ospita la Bocca della Verità.
  9. Piazza Colonna: sorge circa a metà di via del Corso e vi potrete ammirare la colonna di Marco Aurelio.

 

Ci sono molte altre piazze a Roma e ovunque andrete troverete sempre una piazza, grande o piccola. Per la vostra prossima visita a Roma, vi consigliamo però di inserire nella lista delle cose da vedere quelle appena elencate, perché sono assolutamente incantevoli!



Best Roman Piazzas

Are you keen on visiting all the great Roman Piazzas?

Write this down, because these on the list, not only are beautiful but also contain a large quantity of stories and legends behind them, moreover they host many art masterpieces.

  1. Piazza Venezia: in the middle you will see the impressive monument Vittoriano. In front at the left you’ll see the balcony from which Mussolini used to give his speeches.
  2. Piazza Navona:One of the most splendid piazzas, with the Fountain of the four Rivers of Bernini. During day and night is full with street artists and lovely restaurants.
  3. Piazza di Spagna: The spanish steps are actually french, because they were sponsored by that country. The piazza took the name after the Spanish Embassy situated just at the end of it.
  4. Pizza della Repubblica: Near Termini, outside the Metro Repubblica. The walls that surround the piazza are beautifully floodlit by night, check the 4 nude nymph on the fountain, their nudity and relaxing poses were outrageous for the church.
  5. Piazza del Campidoglio: Next to Piazza Venezia. Originally designed by Michelangelo, including the 12 points star on the floor.
  6. Piazza della Rotonda: Here is the perfectly well maintained temple the Pantheon (free entrance), which was the first pagan temple converted to the catholic cult. In Roman times, the dome was considered to be built by the devil, because of its great size.
  7. Piazza della Minerva: just behind the Pantheon, here you can see a curious obelisk which lies on an elefant designed by Bernini.
  8. Piazza della Bocca della verità: where you can find the famous stone where Audrey Hepburn put her hand in the movie Roman Holiday. It is definitely worth to see also the 2 roman temples in front of the church that host the stone.
  9. Piazza Colonna: Approximately at the middle of Via del Corso, where you can see the Column of Marco Aurelio.

There are many more Piazzas in Rome, no matter where you go, there   is a Piazza, big or small. Just make sure that on your next visit to Rome, you don’t miss the ones from this list, because they are definitely enchanting!

      Paulina Ceballos



Passeggiando con la storia

Gli appuntamenti dell’estate romana non sono ancora finiti. Esordisce la sera di venerdì 31 Agosto 2012 il primo appuntamento con Passeggiando con la storia, ciclo di visite guidate a monumenti e aree storico-archeologiche in centro, promosso dal Campidoglio (Assessorato Politiche culturali e Centro storico) e a cura delle associazioni “Formi4” e “Alio Modo”.
Si tratta di un percorso itinerante nel centro storico della città eterna, animato da visite guidate e da rappresentazioni teatrali .  La partenza è alle ore 21, con il calare del sole, e per circa 45 minuti guide esperte e attori intratterranno il pubblico con racconti sulla storia dei nostri monumenti e performance artistiche.
La prima passeggiata culturale partirà da sotto la torre di via di Tor Sanguigna, alle 21.
Il tour si snoda tra Stadio di Domiziano, piazza Navona, via dei Baullari, piazza Campo de’ Fiori, piazza Farnese, via Giulia, Ponte Sisto e si conclude a piazza Trilussa, dove l’attore Fabrizio Giannini rende omaggio con una performance al grande poeta romanesco cui è intitolata la piazza trasteverina.
La partecipazione è gratuita. Per prenotare, chiamare lo 060608.

Info www.060608.it



Giornata europea della Cultura Ebraica 2012 – Domenica 2 Settembre

Domenica 2 settembre sarà una giornata particolare, la giornata europea della Cultura Ebraica, una manifestazione promossa dall’Unione delle comunità ebraiche italiane che coinvolgerà, oltre a Roma, ben 66 città dello stivale.
In programma visite guidate, eventi, spettacoli, concerti e mostre d’arte dal mattino fino a sera.
Filo conduttore della manifestazione l’umorismo ebraico quale strumento fondamentale di questo popolo per affrontare la vita, sia nei suoi aspetti più semplici che negli eventi più drammatici storicamente avvenuti.
La manifestazione sarà una grande occasione per scoprire la cultura ebraica attraverso l’arte, la musica, la danza contemporanea, la poesia giudaico-romanesca, la satira politica, televisiva e di costume.

Maggiori info su www.ucei.it/giornatadellacultura/



The Library Bistrò

Vicolo della Cancelleria, 13


Provate a fare due passi  nel cuore della Roma più romantica, tra Campo dei Fiori e Piazza Navona, addentrandovi per il vicolo della Cancelleria, una stradina silenziosa lontana dai rumori  della città.

 The Library Bistrot, è un gioiello di arte culinatia, di romantiche atmosfere e di cordialità .La cura dei particolari e l’uso di materie prime è solo di altissimo livello. Qui tutto è fatto in casa,dal  pane, alla pasta ai  i dolci…e non solo.

I salumi provengono direttamente dall’allevamento di Cinta Senese della proprietà che assicura cosi una perfetta tracciabilità dei prodotti offerti. Carne da scegliere nel caratteristico banco posizionato all’ingresso e che verrà cotta su carbon blanco proveniente direttamente dall’Argentina.
Tante ricette antiche da provare, in primo luogo toscane, recuperate e riproposte con abbinamenti enogastronomici di altissimo livello.
Tante le chicche da scoprire per chi vuole il meglio, tra gli  olii, della pasta, dei dolci, degli aceti, dei rhum e del caffè. Ottimo per l’aperitivo ed il dopo cena, The Library Bistrot è il non plus ultra per una serata romantica dove portare la persona amata e quella da conquistare…
Tel.0696845359, 3348061200

Termini di Ricerca:



La Tana della Lupa: boemian rhapsody

Non ci annoieremo. Se qualcuno aveva ancora dei dubbi sul nostro futuro col ritorno di Zeman, ora può stare “tranquillo”. La traversa del Catania di ieri all’ultimo minuto di una partita rocambolesca e riacciuffata nel finale, fa capire la stagione che vivremo. Montagne russe, anzi boeme.

Questo è Zeman, lo sapevamo, vi avevamo avvertito (per i più giovani). Ma questa è anche la Roma, non così diversa da quella della scorsa stagione, soprattutto mentalmente. E’ stato fatto un ottimo mercato, soprattutto in uscita, ma io continuo a vedere quella disarmante incapacità a rimanere sempre concentrati. Senza esaltarsi e senza deprimersi.

Ieri sera, nell’umidità afosa di un Olimpico quasi pieno per il grande ritorno, ecco i soliti spettri e le solite perle. Errori arbitrali compresi. Abbiamo ballato troppo dietro, ma abbiamo fatto ballare tutti davanti. Anzi saltare.

Gol capolavoro di Osvaldo, perla del giovane Lopez nel finale a salvare un risultato del tutto immeritato per quello che si era visto in campo. Buono l’impegno, ma troppi errori. E poi quella brutta sensazione di “crollo” psicologico quando le cose si mettono male.

Bisogna che i vecchi senatori, sempre loro, ormai ultimissimi, facciano capire a i giovani promettenti, che non ci sono più deroghe. Non importa come finirà, ma vogliamo vederli convinti e presenti per tutta la gara, senza quel buio patologico, quei black-out che non sopportiamo più.

voti

Stekelenburg 6 Intanto è in campo. Questa è l’ottima conferma. Tutto il bla-bla degli ultimi giorni vada pure in panchina. Lui è il nostro numero 1. Salva nel primo tempo, cede nella ripresa.

Balzaretti 5,5 Allora. Ci piace molto. Soprattutto perché duetta con Totti, e si propone sempre. Probabilmente avrebbe pure meritato un rigore, però avete visto in fase di ripartenza dove si trova? Sempre oltre la linea di centrocampo. Dietro non si degna proprio di fare una capatina.

Castan 6 Questo è il migliore acquisto. Ha un ruolo delicatissimo, i suoi errori innescano i contropiedi più letali. Eppure lo vedo bene. Disinvolto, caparbio, tenace. Conosce i tempi, alza la testa. Sale con parsimonia. Puntiamo su di lui per ricostruire una difesa dal nulla.

Burdisso 5,5 Leader di questo fortino di sabbia. Il bandito fa quello che può, ma il fatto che lo si consideri pedina inamovibile del reparto, conferma le nostre ansie.

Piris 5 Insomma. Molto meglio nella ripresa, nel primo tempo “sente” l’esordio ufficiale. E scende pochissimo. Dalle sue parti appare Gomez, e sono dolori.

Pjanic 5,5 Bello ma incompleto. Fatica fisicamente (questo è un suo tarlo), fa qualche errore, eppure quando esce, lì in mezzo si spegne la luce definitivamente (esce per Florenzi 4 troppa foga, troppa confusione, servono calma e umiltà).

De Rossi 6 Torna a dirigere il traffico delle verticalizzazioni come solo lui sa fare. I suoi lanci aprono la difesa del Catania e fanno ripartire la squadra. Suo l’assist al bacio per l’opera d’arte di Osvaldo. Meno tosto in fase d’interdizione. Ma lui è una colonna. Tutta nostra.

Bradley 5,5 Buono l’impatto. Determinato e attento, ai limiti dello scolastico. Sarebbe perfetto in quel ruolo, se non che giocando con Zeman, deve capire che avrà negli inserimenti tanti palloni d’oro da non sprecare, come invece ha fatto.

Lamela 4 Nota dolente della serata. Il ragazzo stecca di brutto la prima. E tutti che ci raccontiamo che questo sarà il suo anno. Che lo capisca subito: O sboccia, o sarà bocciato. Altro che facebook.. (Marquinho 4 entra tutto arrapato non ne struscia una, perde un sacco di palloni e rimedia un giallo)

Osvaldo 6,5 Si batte con la consueta grinta, tenta il goal all’Holly&Bengj, prende un palo clamoroso, poi si riprende tutto (ma il gol fantasma col Lecce resta ugualmente strepitoso, ingiustamente annullato) con un numero di altissima scuola. Destro resta a sinistra. Per ora.

Totti 6 Capitano esempio per tutti. Cuore, sudore, recuperi. Che giocatore. Si mette esterno sul serio, altro che chiacchiere. Altro che Lamela. E fa sempre salire Balzaretti, coprendogli le spalle. Viene azzoppato. (esce per Lopez 6,5 Il mini-castoro-Fonseca entra in punta di piedi. Poi prende un pallone e fa il fenomeno. Sul serio. Bojan ora è veramente sull’uscio..).

Zeman 5,5 Carissimo maestro di dialettica e onestà intellettuale. Caro maestro di gioco del pallone. Io ero scettico sul tuo ritorno. L’ho scritto. Ma ora tifo come un pazzo per te e la tua voglia di rivincita. Capisco la formazione, non capisco i cambi (Pjanic, anche se stanco, meglio in campo, e soprattutto Bojan lasciato seduto al posto di Marquinho è sospetto). Capisco la sfortuna, capisco la rabbia per quelle decisioni arbitrali che sono solo un assaggio di quello che ti faranno per quello che dici. Ma ti prego, Zdenek, non ti fissare con certe formule. La partita è un’opera imperfetta. Si può e si deve seguirne l’andamento, smorzando e aumentando intensità. E devi farlo anche tu. Non può essere tutto prestabilito.

La Tana della Lupa: boemian rhapsody é stato pubblicato su 06blog.it alle 09:50 di lunedì 27 agosto 2012. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.







La Tana della Lupa: boemian rhapsody – AS ROMA PERUGIA

Non ci annoieremo. Se qualcuno aveva ancora dei dubbi sul nostro futuro col ritorno di Zeman, ora può stare “tranquillo”. La traversa del Catania di ieri all’ultimo minuto di una partita rocambolesca e riacciuffata nel finale, fa capire la stagione che vivremo. Montagne russe, anzi boeme.

Questo è Zeman, lo sapevamo, vi avevamo avvertito (per i più giovani). Ma questa è anche la Roma, non così diversa da quella della scorsa stagione, soprattutto mentalmente. E’ stata fatto un ottimo mercato, soprattutto in uscita, ma io continuo a vedere quella disarmante incapacità a rimanere sempre concentrati. Senza esaltarsi e senza deprimersi.

Ieri sera, nell’umidità afosa di un Olimpico quasi pieno per il grande ritorno, ecco i soliti spettri e le solite perle. Errori arbitrali compresi. Abbiamo ballato troppo dietro, ma abbiamo fatto ballare tutti davanti. Anzi saltare.

Gol capolavoro di Osvaldo, perla del giovane Lopez nel finale a salvare un risultato del tutto immeritato per quello che si era visto in campo. Buono l’impegno, ma troppi errori. E poi quella brutta sensazione di “crollo” psicologico quando le cose si mettono male.

Bisogna che i vecchi senatori, sempre loro, ormai ultimissimi, facciano capire a i giovani promettenti, che non ci sono più deroghe. Non importa come finirà, ma vogliamo vederli convinti e presenti per tutta la gara, senza quel buio patologico, quei black-out che non sopportiamo più.

voti

Stekelenburg 6 Intanto è in campo. Questa è l’ottima conferma. Tutto il bla-bla degli ultimi giorni vada pure in panchina. Lui è il nostro numero 1. Salva nel primo tempo, cede nella ripresa.

Balzaretti 5,5 Allora. Ci piace molto. Soprattutto perché duetta con Totti, e si propone sempre. Probabilmente avrebbe pure meritato un rigore, però avete visto in fase di ripartenza dove si trova? Sempre oltre la linea di centrocampo. Dietro non si degna proprio di fare una capatina.

Castan 6 Questo è il migliore acquisto. Ha un ruolo delicatissimo, i suoi errori innescano i contropiedi più letali. Eppure lo vedo bene. Disinvolto, caparbio, tenace. Conosce i tempi, alza la testa. Sale con parsimonia. Puntiamo su di lui per ricostruire una difesa dal nulla.

Burdisso 5,5 Leader di questo fortino di sabbia. Il bandito fa quello che può, ma il fatto che lo si consideri pedina inamovibile del reparto, conferma le nostre ansie.

Piris 5 Insomma. Molto meglio nella ripresa, nel primo tempo “sente” l’esordio ufficiale. E scende pochissimo. Dalle sue parti appare Gomez, e sono dolori.

Pjanic 5,5 Bello ma incompleto. Fatica fisicamente (questo è un suo tarlo), fa qualche errore, eppure quando esce lì in mezzo si spegne la luce definitivamente (esce per Florenzi 4 troppa foga, troppa confusione, servono calma e umiltà).

De Rossi 6 Torna a dirigere il traffico delle verticalizzazioni come solo lui sa fare. I suoi lanci aprono la difesa del Catania e fanno ripartire la squadra. Suo l’assist al bacio per l’opera d’arte di Osvaldo. Meno tosto in fase d’interdizione. Ma lui è una colonna. Tutta nostra.

Bradley 5,5 Buono l’impatto. Determinato e attento, ai limiti dello scolastico. Sarebbe perfetto in quel ruolo, se non che giocando con Zeman, deve capire che avrà negli inserimenti tanti palloni d’oro da non sprecare, come invece ha fatto.

Lamela 4 Nota dolente della serata. Il ragazzo stecca di brutto la prima. E tutti che ci raccontiamo che questo sarà il suo anno. Che lo capisca subito: O sboccia, o sarà bocciato. Altro che facebook.. (Marquinho 4 entra tutto arrapato non ne struscia una, perde un sacco di palloni e rimedia un giallo)

Osvaldo 6,5 Si batte con la consueta grinta, tenta il goal all’Holly&Bengj, prende un palo clamoroso, poi si riprende tutto (ma il gol fantasma col Lecce resta ugualmente strepitoso, ingiustamente annullato) con un numero di altissima scuola. Destro resta a sinistra. Per ora.

Totti 6 Capitano esempio per tutti. Cuore, sudore, recuperi. Che giocatore. Si mette esterno sul serio, altro che chiacchiere. Altro che Lamela. E fa sempre salire Balzaretti, coprendogli le spalle. Viene azzoppato. (esce per Lopez 6,5 Il mini-castoro-Fonseca entra in punta di piedi. Poi prende un pallone e fa il fenomeno. Sul serio. Bojan ora è veramente sull’uscio..).

Zeman 6 Carissimo maestro di dialettica e onestà intellettuale. Caro maestro di gioco del pallone. Io ero scettico sul tuo ritorno. L’ho scritto. Ma ora tifo come un pazzo per te e la tua voglia di rivincita. Capisco la formazione, capisco i cambi (tranne quello di Pjanic, anche se stanco). Capisco la sfortuna, capisco la rabbia per quelle decisioni arbitrali che sono solo un assaggio di quello che ti faranno per quello che dici. Ma ti prego, Zdenek, non ti fissare con certe formule. La partita è un’opera imperfetta. Si può e si deve seguirne l’andamento, smorzando e aumentando intensità. E devi farlo anche tu. Non può essere tutto prestabilito.

La Tana della Lupa: boemian rhapsody é stato pubblicato su 06blog.it alle 09:50 di lunedì 27 agosto 2012. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.



Atac: le deviazioni della settimana dal 27 agosto al 2 settembre 2012

In questa ultima settimana la mobilità di Agosto saluta settembre nel weekend, anche se non ancora orario estivo del trasporto pubblico, partendo sin da oggi con il grande ritorno dei tram della linea 3 tra Piramide e Valle Giulia.

Strada e marciapiedi nuovi in via Ripetta, da oggi a dicembre, 7 giorni su 7, seguendo tre distinte fasi di lavori, tra piazza del Popolo e via del Vantaggio, tra via del Vantaggio e via Canova e tra via Canova e piazza Augusto Imperatore, deviano i bus della linea 590 e i bus turistici, restando interdetta la viabilità ai veicoli con una massa superiore a 3,5 tonnellate. I dettaglio nella segnalazione dedicata.

Sperando che la nuova linea B1 della metropolitana non risenta troppo della nuova fase dei lavori per il ‘Prolungamento della Linea B1 tratta Conca d’Oro-Jonio’ che dovrebbe protrarsi fino alla fine di novembre, resistiamo fino a lunedì 3 settembre, quando nel tentativo di migliorare il riordino del trasporto di superficie del quadrante Nord-Est della città, inaugurato lo scorso giugno, scatterà anche il miglioramento di alcuni collegamenti bus, che trovate in dettaglio nella segnalazione dedicata.

Fino a venerdì 31 agosto i lavori per la realizzazione della complanare di Roma, da Via P. Togliatti alla Barriera di Roma Est, continuano a chiudere la rampa d’ingresso e quella di uscita alla A24, di Svincolo con Via F. Fiorentini, per chi arriva e torna sul Grande Raccordo Anulare.

Il corridoio della mobilità Laurentina-Tor Pagnotta, ha spostato il cantiere dei lavori in via Laurentina, nel tratto compreso tra via Silone e via Celine, in direzione del Grande Raccordo Anulare, deviando sulla nuova corsia centrale il traffico privato e quello pubblico delle linee bus 072, 076, 703, 704, 707 e 797.

Il cantiere dell’Acea in via Vinovo, chiude ancora la strada tra via di Boccea e via Caresana, deviando la linea bus 987. Le vetture in arrivo da via Gasparri, percorrono via del Quartaccio, via della Maglianella, via Podere San Giusto e via Andersen.

La stessa linea deviata anche per i lavori in via Pietro Gasparri, a Primavalle, su via Tommaso de Vio, via Pietro Maffi, via Simone Mosca e via di Torrevecchia.

Dallo scorso 5 agosto e solo nei festivi, quello in in via Vinovo, devia anche i bus della linea 916 provenienti da piazza San Marco, che percorrono via del Quartaccio e via della Maglianella. (Normale percorso per i bus provenienti da via Andersen).

Va avanti anche la seconda fase del cantiere in via Due Ponti, dove sono in corso i lavori per la realizzazione del collettore fognario della Crescenza. Il cantiere si sposta verso l’incrocio tra via Due Ponti e via Signa, continuando a mantenere la limitazione della linea 224 su via Oriolo Romano (i bus non raggiungono largo Sperlonga), ma cambiando anche il percorso delle linee bus 220, 221 Festiva e 301.

La 220 da via di San Godenzo, all’altezza di via Signa, prosegue su via di San Godenzo per poi raggiungere via Cassia, iniziando il viaggio di ritorno verso piazza Mancini, senza quindi fare capolinea a largo Sperlonga. Anche la 221F diventa una linea circolare con capolinea unico in piazza Azzarita. I bus non percorrono via Signa, via Ischia di Castro e largo Sperlonga, ma da via di San Godenzo iniziano il viaggio di ritorno verso piazza Azzarita.

Le vetture della 301 cambieranno strada in entrambe le direzioni di marcia, percorrendo da via di Grottarossa, la nuova strada di Fondovalle e largo Sperlonga per tornare sulla Fondovalle, raggiungere via di Grottarossa e proseguire verso i capolinea di piazza Mancini o dell’Istituto Asisium. Per questo gli utenti, nel tratto in comune percorso dai bus e in particolare alla fermata di largo Sperlonga, devono prestare la massima attenzione alla direzione indicata sul display delle vetture per non sbagliare direzione.

I lavoro sulla rete del gas in zona Appio Tuscolano, richiede il senso unico di marcia in Via Lugnano in Teverina, nel tratto compreso tra via Nocera Umbra e piazza Monte Castrilli. Di conseguenza la linea 16, in arrivo da via Costamagna, devia per via Deruta, via Umbertide e via Tuscolana, sopprimendo temporaneamente le fermate Nocera Imbra/Otricoli, Nocera Umbra/Narni e Nocera Umbra/Tuscolana di via Nocera Umbra.

Su via Aurelia, altri lavori sulla rete del gas, nel tratto compreso tra piazza Irnerio e via della Madonna del Riposo, cambiano il percorso delle linee 46 e 49 in arrivo da via Boccea e da via Pineta Sacchetti, deviate su circonvallazione Cornelia, circonvallazione Aurelia e via della Madonna del Riposo per poi tornare su via Aurelia e riprendere l’itinerario abituale. Per le 2 linee soppresse due fermate su via di Boccea e altre tre in via Aurelia. Di notte, stessa deviazione per la linea n5.

A Casal Monastero la linea 404 e le corse prolungate della n2 dispongono delle fermate in via Corniculum (alcuni metri prima di via Nomentum) e in viale Ratto delle Sabine (all’altezza del civico 61), mentre viene soppressa la vecchia fermata di via Crustumerium (posta alcuni metri prima di via Castelchiodato).

La 60Express tra il capolinea di largo Pugliese e Termini, viene affiancata dalla linea 60L, versione limitata della linea 60, che ne segue il percorso abituale fino a piazza della Repubblica, per poi dirigersi verso Termini anziché proseguire verso piazza Venezia.

Per tutta l’estate, ad Ostia, la linea 062 diretta a via Baffigo effettua una fermata in più sul Lungomare Duca degli Abruzzi, all’altezza di via del Sommergibile, mentre la linea 030, che collega la stazione La Storta della ferrovia Fr3 con via della Tragliatella, ferma anche a via Quero, all’altezza di via Anguillarese.

Anche la circolare 999 in servizio dal lunedì al sabato, prolunga il percorso per servire meglio Balduina. Sul nuovo percorso, i bus giunti in via Duccio Galimberti, passano per piazza Giovenale, via Appiano, via Proba Petronia, via Andronico, via Lattanzio, via Pereira, largo Maccagno, via De Carolis, via della Balduina, via Massimi, piazza Ennio e via Nevio.

Poi i bus riprendono il normale percorso fino a via Trionfale, da dove lo modificano nuovamente passando per via Filipponi, via Massimi, via Balduina, via de Carolis, piazza Giovenale, via Appiano, via Metronia, via Andronico, via Lattanzio e via Marziale, per tornare sul vecchio percorso di via delle Medaglie d’Oro, fino al capolinea.

Su via di Portonaccio ha riaperto la corsia preferenziale dei bus, posta tra largo De Dominicis e via Tiburtina. Per i veicoli privati non è più possibile percorrere via di Portonaccio nel tratto nuovamente destinato solo ai mezzi pubblici, quindi l’accesso alla Tiburtina da via Portonaccio è possibile attraverso via Galla Placidia, da largo De Dominicis attraverso via Ignazio Pettinengo.

Inoltre su via Torelli ha riaperto la corsia di accesso alla A24, diretta alla Tangenziale Est, attraverso il sottopasso ‘’Pittaluga’’, e quindi alla galleria della Nuova Circonvallazione Interna, da via di Portonaccio e dalle zone di Casal Bertone e largo Preneste.

Il check-point dei pullman turistici a Ponte Mammolo resta chiuso fino a venerdì 31 agosto. Aperti senza variazioni gli altri due check-point di Aurelia e Laurentina.

Fino a domenica 2 settembre, sulla linea Roma-Civitacastellana-Viterbo, gestita da Atac, i lavori per la realizzazione della nuova stazione di Prima Porta, limitano la circolazione dei treni, nella tratta La Celsa-Montebello a binario unico.

L’adeguamento del NodoTermini, passando all’installazione di due nuovi tapis-roulant all’interno della stazione Termini, ha chiuso al pubblico il corridoio di collegamento tra l’atrio della Linea A e il centro commerciale Forum Termini, tracciando nuovi percorsi pedonali provvisori per tutta l’area.

A questi si aggiunge anche la deviazione delle linee 213 e 554 a causa della voragine in via delle Robinie, mentre in direzione di largo Preneste, la linea 213 è deviata a causa di un’altra voragine in viale della Venezia Giulia, anche su via Prenestina, via Verrio Flacco, via di Portonaccio e via Latino Silvio.

Altra voragine continua a chiudere parzialmente via Fani, a trionfale, e deviare su via Stresa le linee 48 e 990.

A causa di un cedimento del manto stradale, a Gianicolense resta parzialmente chiusa al traffico via Luigi Zambarelli, e deviata la linea 870 in direzione via Paola, su circonvallazione Gianicolense, via Vitellia e via Ludovica Albertoni.

A Casalotti un cantiere in corrispondenza con via Trofarello causato dal dissesto del manto stradale in via Borgosesia, devia e rallenta le linee 025 e 146 fino al 30 settembre. I bus quindi raggiungono il capolinea di largo Mombasiglio e limitano le corse su via di Casalotti, all’altezza di via di Santa Seconda. Da qui iniziano le corse di ritorno verso i capolinea di largo Formichi (la 025) e via Crucitti (la 146).

A Boccea, problemi al manto stradale su via Patetta, tra Boccea e Valle Aurelia, deviano i bus della 906 su via Baldo degli Ubaldi e via Boccea, per raggiungere il capolinea della stazione Metro di Valle Aurelia.

Nella stessa zona, un cedimento del manto stradale in via Bartolo da Sassoferrato, devia invece la linea dei bus 892 diretti al capolinea di via degli Aldobrandeschi, che percorrono la circonvallazione Cornelia e via Boccea.

A Trastevere la chiusura di vicolo del Cinque, devia sul lungotevere la linea 125, mentre a Talenti, lavori in via Tilgher, deviano il percorso della linea 335 su via Ada Negri e via Rovetta.

Via Leone XIII è percorribile in direzione di piazza Pio XI, invece in direzione di Monteverde si viaggia con la carreggiata ridotta e il transito resta vietato ai mezzi pesanti, compresi i bus. Di conseguenza le linee 31, 33 e 791 in arrivo da a piazza Pio XI deviano su via Gregorio VII, via di Torre Rossa, via di Bravetta, via Silvestri e circonvallazione Gianicolense. Resta deviata anche la linea 984 da piazza Pio XI in direzione Gregorio VII.

In via Menofilo, lavori di scavo Acea deviano le vetture delle linee 118 e 654, provenienti dal capolinea di via Lagonegro, su Via Palazzolo, via Menofilo, via Appia Pignatelli, via Annia Regilla.

A Ostia da venerdì 15 giugno la linea 061 in direzione viale Po (Torvaianica), da via Vannutelli non transita per via Celli, viale della Pineta di Ostia, via Grimaldi, piazza Sagona, via delle Tartane, viale Vega e viale Bucintoro; devia in piazza della Stazione Vecchia, piazza della Posta, piazza dei Ravennati, Lungomare Paolo Toscanelli e piazza Sirio; in direzione piazzale della Stazione del Lido da lungomare Duilio non transita per via della Bussola, via delle Rande, viale Vega, via delle Tartane, piazza Sagona, viale della Pineta di Ostia, via Celli e piazza Regina Pacis; devia in piazza Sirio, piazzale Magellano, lungomare Paolo Toscanelli, viale della Marina, piazza della Posta e piazza della Stazione Vecchia.

La chiusura del varco di via Casilina all’altezza di via Romolo Balzani e la contemporanea apertura di un nuovo varco carrabile posto all’altezza di via della Primavera, continua a cambiare l’itinerario delle linee 542F (in entrambe le direzioni) e 558 (per i soli bus provenienti da via di Torre Maura). Il nuovo passaggio lascia comunque aperto l’attraversamento pedonale all’altezza di via Balzani, a servizio della vicina fermata sulla ferrovia Termini-Giardinetti, presto fornita di tornelli anti evasione.

I lavori all’impianto idrico del laghetto dell’Eur per il nuovo Centro Congressi, continuano invece a chiudere fino ad agosto la corsia laterale della Colombo, tra viale America e viale Europa, costringendo le vetture delle linee Atac 700, 705, 706, 709, 070, 071, 072 e della linea 077 di Roma Tpl, in arrivo dalla stazione Eur Fermi, a deviare su viale America e viale dell’Arte, le fermate soppresse in viale Europa e viale Boston, sono sostituite da quella provvisoria in viale America (in prossimità di viale Boston).

Tra le novità acquisite spiccano le nuove tariffe per biglietti, abbonamenti e agevolazioni Atac, e l’aumento tariffario del 10% anche per il trasporto pubblico di Cotral, scattato il 1° giugno.

L’asfalto rovente ma nuovo del Ponte Cavalcaferrovia Ostiense non rende più corto il viaggio dalla via Ostiense alla circonvallazione Ostiense anche ai bus, ma in compenso ha già portato qualche cambiamento alle linee 670 e 715, che perdono l’ultima fermata sulla circonvallazione Ostiense (prima dell’incrocio con via Girolamo Benzoni), e spostano di qualche metro quelle nei pressi della stazione Garbatella della linea B della metropolitana.

Ricordo anche che da lunedì 25 giugno, la linea 506 raggiunge il Policlinico di Tor Vergata anche nei giorni feriali, trasferendo il capolinea da via Vanvitelli al Policlinico, e aggiungendo nuove fermate lungo il percorso, su via Tuscolana, e per garantire un migliore collegamento con la zona di Barcaccia.

Restando invariato il capolinea alla stazione metro di Anagnina, tra via Vanvitelli e via di Casale Morena, i bus della 506 effettuano le quattro nuove fermate “Tuscolana/Acqua Acetosa”, “Tuscolana/Anile”, “Anile” e “Tuscolana/Tor Vergata”, abbandonando le cinque fermate su via di Tor Vergata (“Tor Vergata/Alessio”, “Tor Vergata/Palosci”, “Tor Vergata/Schiavonetti”, “Tor Vergata/La Barcaccia”, “Tor Vergata/Tuscolana”), già servite dalle linee 507 e la 509.

Con l’incremento di quattro corse tra Roma e Civitacastellana è cambiato anche l’orario della ferrovia regionale Roma-Civitacastellana-Viterbo. Da piazzale Flaminio i treni partono alle 8.55 e alle 9.50, mentre da Civitacastellana le nuove corse alle 10.34 e alle 11.50. Tutti i treni effettuano le fermate di Euclide, Acqua Acetosa, Saxa Rubra, Prima Porta, Montebello, Sacrofano, Riano, Castelnuovo di Porto, Morlupo, Magliano, Morolo, Rignano, Sant’Oreste, Pian Paradiso e Ponzano.

Il treno in partenza da Civitacastellana delle 11.50, una volta arrivato a Montebello, alle 13 effettua a richiesta tutte le fermate del servizio urbano (La Giustiniana, La Celsa, Labaro, Centro Rai, Grottarossa, Due Ponti, Tor di Quinto, Monte Antenne e Campi Sportivi). Il tempo di percorrenza, analogamente agli altri treni del servizio extraurbano, è previsto in 94 minuti.

Per l’estate, “l’orario estivo dei treni effettuati per iniziativa di Trenitalia, a sue spese e rischio d’impresa, vede crescere i collegamenti nazionali in arrivo e in partenza da Roma con due Frecciarossa in più ogni giorno, da e per Torino e due Frecciabianca da e per Genova. Aumenta anche il numero di Frecciarossa, allestiti nella nuova versione 4 livelli. Tutte le 28 corse no –stop (16 mila posti offerti al giorno) tra Roma e Mano sono effettuate con il nuovo Frecciarossa che, dal 10 giugno, inizierà a coprire anche 4 corse tra Roma e Milano, di cui 3 proseguono per Napoli, e una raggiunge Salerno, con fermate a Firenze e Bologna. Il Frecciabianca vede accrescere numero e qualità di servizi dedicati ai passeggeri, che vengono elevati a livelli paragonabili a quelli delle due Frecce AV”.

Aspettando che diventi operativo, di trova on line l’elenco dettagliato dei percorsi di tutte le linee di trasporto pubblico di superficie preposte a servire il quadrante Nord-Est della Capitale dopo il progetto di riordino della mobilità del IV Municipio, introdotto dall’entrata in servizio del primo tratto della linea B1 della Metropolitana, da piazza Bologna a Conca d’Oro.

La ‘nuova Piazza San Silvestro Pedonale’ ha inaugurato la nuova mappa della viabilità della zona, mentre all’Eur è ancora chiusa al traffico la corsia laterale di viale Cristoforo Colombo, nel tratto compreso tra viale America e viale Europa. Le linee 070, 071, 072, 700, 705, 706, 709, provenienti dalla stazione Eur Fermi, sono deviate su viale America e viale dell’Arte. Le linee non fermano in viale Europa e viale Boston; istituita una fermata in viale America, in prossimità di viale Boston.

I pregi e difetti della nuova Tangenziale Est si sommano a quelli della Vecchia Tangenziale Est che gli corre parallela e i provvedimenti per il contenimento dell’inquinamento acustico continuano a chiudere tutte le notti, tra le 23 e le 6, a tutti i veicoli privati a due, tre e quattro ruote, nei tratti tra Nomentana e Tiburtina e tra largo Passamonti e viale Castrense.

A questo proposito per evitare multe per divieto di transito vale la pena di fare di ricordare che ‘Passamonti-Castrense’ è presidiato da telecamere poste in viale Castrense all’altezza via Acireale, via Prenestina all’altezza via Colleoni, largo Passamonti all’altezza viale dello Scalo di San Lorenzo e circonvallazione Tiburtina, all’altezza dello svincolo per viale dello Scalo di San Lorenzo.

Dal primo maggio, a causa delle bizze del tempo, è ripartita un po’ in sordina la stagione balneare insieme alle “Linee Mare” che portano sul litorale romano. Stessa cosa per la Roma-Lido ‘potenziata’ per le corse estive fino a settembre.

I nuovi orari per le Zone a Traffico Limitato notturne di Trastevere e San Lorenzo, dove il limite di velocità è di 30 Km/h., a partire da maggio, oltre ad essere attive dalle 21.30 alle 3.00 tutti i venerdì e sabato, estendono la chiusura dei varchi anche alle notti del mercoledì e giovedì.

Le Zone a Traffico Limitato continuano a seguire le nuove disposizioni orarie per cui:
– la Ztl diurna del Centro resta attiva dalle 14 alle 18,
– le altre Ztl notturne di Monti, Testaccio e Centro sono chiuse dalle 23 alle 3,
– le Ztl notturne di Trastevere e San Lorenzo sono chiuse dalle 21.30 alle 3, anche mercoledì e giovedì, oltre a venerdì e sabato, fino ad ottobre 2012.

In concomitanza con l’attivazione delle Zone a traffico limitato notturne, resta potenziato il servizio della rete bus notturna e prolungato sino alle 3 di notte l’orario di servizio delle linee: 8 (Casaletto – largo Argentina); 115 (circolare con capolinea unico al terminal Gianicolo), 116 (lungotevere dei Fiorentini – Porta Pinciana), 117 (piazza del Popolo – San Giovanni), 119 (circolare con capolinea unico in piazza del Popolo), 121 (circolare con capolinea unico in piazzale dei Partigiani), 122 (circolare con capolinea unico al Circo Massimo) e 125 (circolare con capolinea unico in viale delle Mura Portuensi).

Per quanto riguarda i veicoli privati non autorizzati a circolare Z.T.L. Anello Ferroviario, al momento il divieto riguarda gli autoveicoli a benzina Euro 0 e diesel Euro 0 ed Euro 1, ciclomotori e motoveicoli a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi Euro 0, tricicli e quadricicli diesel Euro 1.

Dal 1° novembre 2012 a Roma il divieto si estenderà però anche agli autoveicoli a benzina Euro 1 e diesel Euro 2, e per ciclomotori e motoveicoli a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi Euro 1.

Sono storia più vecchia i nuovi bus anti-aggressione così come seppur provvisoriamente continua ad essere libera la circolazione sui mezzi pubblici Atac al personale in divisa (o con esibizione dei tesserini) delle forze dell’ordine, dei corpi di Polizia di Stato, Polizia Locale di Roma Capitale, Polizia Provinciale, Polizia Penitenziaria, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e Corpo Forestale.

La linea 702 deviata limitata ha cambiato denominazione ed è diventata la linea circolare 720 gestita da Roma Tpl, in servizio dal lunedì al sabato per collegare la stazione Laurentina della metro B con l’aeroporto di Ciampino, fermando su via di Vigna Murata, l’Ardeatina e via di Fioranello (dal lunedì al venerdì alle ore 5.45 – 6.30 – 7.15 – 8.45 – 9.30 – 10.10 – 10.45 – 11.30 – 12.15 – 12.52 – 13.30 – 14.20 – 15.00 – 15.35 – 16.15 – 17.00 – 17.50 – 18.40 – 19.30 – 20.12; il sabato alle 5.45 – 6.52 – 8.00 – 9.15 – 10.35 – 11.55 – 13.10 – 14.35 – 16.00 – 17.20 – 18.40 e 20.00), più una corsa scolastica (dal lunedì al venerdì alle ore 8.00) che ferma anche su via di Grotte d’Arcaccio.

Dopo il restyling ha riaperto anche l’infobox della stazione Termini dell’Agenzia Roma servizi per la mobilità, per offrire dalle 7.20 alle 20, per 365 giorni all’anno, informazioni aggiornate a cittadini e turisti.

Da ricordare anche la nuova normativa relativa alla circolazione di ciclomotori e le minicar, costretti a passare alla “targa fissa” per non rischiare sanzioni amministrative da 389 a 1.559 euro.

A questo aggiungete pure il nuovo sportello virtuale dell’Agenzia della Mobilità per richiedere i permessi Ztl on line, nuova direttiva adottata per lo Ztl del Tridentino, che prevede dall’applicazione della delibera comunale del 2003 (finora non applicata) che rende l’area accessibile solo ai residenti dalle ore 10 alle 20, con nuovi permessi per residenti e diversamente abili, più controlli e ganasce per i parcheggi selvaggi.

A restare invariati dalle scorse settimane sono i servizi di assistenza alla clientela disponibili alla biglietteria della Stazione di Prima Porta della Ferrovia Roma-Viterbo, dove acquistare anche le Metrebus card, che estende il limite d’età per godere delle agevolazioni regionali da 25 a 30 anni.

Chi viaggia sui bus che partono e tornano dal deposito di mezzi di Tor Pagnotta, continuerà ad approfittare delle fermate extra che questi effettuano anche nel percorso tra la rimessa e il capolinea, tra le 4 e le 7 del mattino, e dalle 20 all’1 di notte.

A contraddistinguerli anche la numerazione, L01 Tor Pagnotta-stazione Laurentina MB; L02 Tor Pagnotta-Eur/piazzale Nervi; L03 Tor Pagnotta-Colombo/piazza Rufino; L04 Tor Pagnotta-stazione Ostiense; L05 Tor Pagnotta-Eur/piazzale Agricoltura; L06 Tor Pagnotta – Artco di Travertino MA; L07 Tor Pagnotta – piazza Venezia; L08 Tor Pagnotta – Stazione Termini, che al ritorno cambia rispettivamente in L10, L20, L30, L40, L50, L60, L70 e L80.

Dallo scorso anno ereditiamo anche gli orari delle corse di inizio e fine servizio per le linee notturne n18 (viale Quaglia – piazza Venezia), n19 (viale Newton – piazza Venezia) e n27 (Policlinico di Tor Vergata – piazza di Cinecittà).

La linea n18, dalla domenica al giovedì, adegua i tempi di percorrenza con l’aggiunta di una vettura in servizio e posticipa prima ed ultima partenza da piazza Venezia alle ore 23.56 (dalle 23.50) e 4.58 (dalle 4.50). Per venerdì e il sabato si adeguano i tempi di percorrenza con l’aggiunta di una vettura in servizio e incrementa l’offerta di trasporto con 2 corse aggiuntive da piazza Venezia e 1 corsa aggiuntiva da viale Quaglia.

Per la linea n19, il venerdì e il sabato, il numero di corse offerte viene adeguato alla domanda dell’utenza. L’ultima partenza da viale Newton è anticipata alle 5 (dalle 5.20), anticipate anche prima ed ultima partenza da piazza Venezia rispettivamente alle 00.00 (dalle 00.10) e alle 5 (dalle 5.10).

Sulla linea n27, infine, il venerdì e il sabato, il numero di corse offerte viene adeguato alla domanda dell’utenza, e viene posticipata la prima partenza dal Policlinico di Tor Vergata alle ore 00.00 (dalle alle 23.30).

Stessa cosa per le rotte che riguardano la linea 787 con capolinea a largo Bertasi Bonelli e viale di Val Fiorita, che collega la zona del Torrino e di Mezzocammino alla stazione Eur Magliana per lo scambio con la Metro B e la ferrovia Roma-Lido.

I bus in servizio dalle 5,30 alle 22 lungo un percorso di circa 9 chilometri, effettuano 26 fermate nel percorso di andata in direzione di via di Val Fiorita e ventiquattro al ritorno, ovvero: largo Bertasi Bonelli, viale Bonelli, largo Jacovitti, viale Galleppini, viale Cavaceppi, viale Guglielmi, viale Pechino, viale della Grande Muraglia, via Fiume Bianco, via Sabatini, viale dell’Oceano Indiano, viale Egeo, viale di Val Fiorita.

Con la nuova linea a coprire il percorso tra viale Pechino e via Cavaceppi e la 708 a servire nell’area di Torrino/Mezzocammino, da lunedì 19 dicembre si rimodula anche il percorso della circolare 778 con capolinea a piazzale dell’Agricoltura, che non transitando più sul tratto viale Pechino/via Cavaceppi sopprime le fermate su viale Guglielmi, via Cavaceppi, e anche una fermata su via Jachino.

A queste si aggiunge la linea 779, che collegando piazzale dell’Agricoltura con via Gadda rimodula gli orari della mattina potenziando le corse tra le 7 e le 9, e la modifica del servizio della navetta piazza Euclide/piazza delle Muse, che sopprime la corsa delle 14.10, anche in conseguenza della riapertura della stazione Campi Sportivi sulla ferrovia Roma-Viterbo.

A tutti ricordo inoltre, che on line sul sito di Atac trovate l’elenco dei presidi sulle corsie riservate dove si concentrerà principalmente l’attività degli ausiliari Atac e Roma TPL.

In vigore anche le nuove regole per l’accesso all’anello ferroviario.

Per il resto, come al solito, invito tutti a seguire gli aggiornamenti di ora in ora, contribuendo con le proprie info ed ‘esperienze sul mezzo’, sempre tanto preziose.

Atac: le deviazioni della settimana dal 27 agosto al 2 settembre 2012 é stato pubblicato su 06blog.it alle 08:00 di lunedì 27 agosto 2012. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.